RPI – CIRCA 600 LE FIRME RACCOLTE DA SALVATORE MONCADA PER LA PETIZIONE – ORASTOP TOSSICITÀ – PRESENTATA NEL PALERMITANO

innovamento per l’Italia – Coordinamento Termini Imerese
Il Dirigente nazionale e Coordinatore di Palermo e Termini Imerese con il gruppo di amici ha sostegno ha raccolto circa 600 le firme debitamente autenticate grazie all’impegno del Consigliere Comunale Vincenzo Taravella che poi ha anche depositato la Petizione “ORASTOP TOSSICITA’ al Protocollo del Comune del Palermitano che la discuterà nel primo Consiglio Comunale utile.
Comunicato stampa
«E’ fatta! La petizione popolare per chiedere garanzie sulla costruzione dell’inceneritore è stata presentata il 9 dicembre scorso”. Con queste parole il presidente di “Rinnovamento per l’Italia», Paola Graziella Vallelunga, che da tempo segue le vicende sui rifiuti solidi urbani che affliggono Termini Imerese e che causano problemi igienico sanitari anche gravi al popolo termitano informa sul lavoro svolto dal segretario territoriale Salvatore Moncada.

«Svariate le denunce effettuate alle tante autorità del territorio dal partito Rinnovamento per l’Italia – ha affermato Vallelunga-, molte situazioni da parte delle istituzioni ancora non appaiono chiare.

Il nostro Salvatore Moncada, Coordinatore di Termini Imerese e Dirigente nazionale, sempre attento e vigile che non si è risparmiato sulla questione rifiuti vista l afflizione che procura tale problema ai termitani ha pubblicato soventemente sul personale profilo FB video denunce che ritraggono purtroppo lo scempio di un paesaggio deturpato e sommerso da valanghe di rifiuti. Il Partito vuole vederci chiaro sull’installazione dei Termovalorizzatore visto che, una azienda aveva chiesto i permessi per installare un inceneritore e,la Pubblica amministrazione di Termini Imerese senza considerare il parere della cittadinanza probabilmente stava per avallare l iniziativa”. Così Paola Graziella Vallelunga ha preparato una Petizione ben articolata e Salvatore Moncada ha raccolto con molto impegno ed in poco tempo (segno che l iniziativa ha riscosso grande successo anche perchè è l unico democratico mezzo per impedire la costruzione dell inceneritore) circa 600 firme autenticate dal Consigliere Comunale Vincenzo Taravella il quale discuterà la Petizione nella sala nel prossimo Consiglio comunale.

In attesa che la petizione i venga discussa in Consiglio Comunale ricordiamo che il motivo della petizione popolare era chiedere certezze e sicurezze sulla salute pubblica in virtù della costruzione dell’ inceneritore, abbiamo richiesto precise garanzie senza le quali si chiede l’immediata sospensione del progetto Inceneritore.

Elogiamo sia il nostro Salvatore Moncada sempre attivissimo sul territorio in favore dei cittadini sia il consigliere Comunale Taravella il quale ci rassicura anche che la Petizione sarà pubblicamente discussa nel primo Consiglio comunale utile e ovviamente nei prossimi giorni vi informeremo di altre notizie in merito», ha concluso Vallelunga.
Ufficio stampa

Lascia un commento

it Italiano
X