Si cambia? Noi Sostenitori della nazione Italia diciamo no! siamo in agitazione!

 

Si cambia? Noi Sostenitori della nazione Italia diciamo no! siamo in agitazione! 

Si cambia… da un territorio diviso in tanti Regni, Ducati ecc.. siamo passati con il sacrificio di molte vite ad una nazione unità, LA REPUBBLICA DEMOCRATICA ITALIANA, suddivisa in Regioni, Provincie e Comuni.

La classe politica decise con discutibili colpi di mano di annullare il potere politico delle Provincie in maniera da ottenere in un primo momento una Nazione formata da Comuni e Regioni, alcune Regioni ottennero lo Statuto speciale ed una Autonomia che in qualche modo le lega ancora allo Stato italiano, altre si stanno accingendo a chiedere l’autonomia come Veneto e Lombardia, non con un plebiscito del 70/80% degli abitanti le Regioni come sarebbe stato accettabile anche da noi sostenitori della nazione, ma con manovre politiche subdole, non informando adeguatamente i cittadini ma fornendogli solo informazioni di comodo, la bandiera della secessione la porta la Lega Nord, ma in accordo con Forza Italia, Fratelli,d’Italia, Movimento 5 stelle e Partito Democratico. Dal punto di vista legislativo l’Italia è già subordinata all’Unione Europea, le leggi emanate dall’Europa sovrastano quelle nazionali, idem per quanto riguarda l’aspetto legato all’economia del Paese dall’Europa arrivano i dicktat che la classe politica nazionale provvede ad attuare. La lira è già sparita ora vige l’Euro moneta in uso in tutti i Paesi dell’Unione Europea. Cosa manca affinché il cambiamento possa prendere forma nella sua interezza? l’evoluzione politica stabilita dai Big che tengono in mano l’Europa, si è passati da una unione commerciale ad una Unione politica con Parlamentari eletti da tutte le nazioni appartenenti alla UE, ma il percorso non è ancora compiuto, per quanto attiene alla tempestosa nazione Italia, troppi Partiti, troppe idee, troppi cittadini che godono di libero pensiero, un pericolo per gli Stati  uniti d’Europa, quindi si è agito creando una forte mescolanza di etnie attraverso l’ingresso di stranieri, si è agito equiparando e aumentando i diritti degli stranieri a quelli dei Cittadini italiani, infine si tenta di far diventare gli stranieri cittadini italiani a tutti gli effetti. Si è agito anche sul fronte della divisione territoriale in maniera tale che ogni Regione, piccola entità rispetto allo Stato abbia propria gestione politica ed economica, proprio Statuto ed autonomia totale gestionale. Il punto è che ci hanno predisposto una strada e con manovre politiche ben studiate stanno erigendo dei muri invalicabili lungo tutto il percorso, muri fatti da mescolanze di etnie e da divisioni politiche economiche da un lato dall’altro l’accentramento del maggior potere politico economico Europeo.

Ci chiediamo, davvero è questo che voglio i cittadini italiani, se realmente si punta ad un Federalismo Regionale (Stato di fatto) autonomo politicamente ed economicamente soggetto non alla legislazione della politica unitaria nazionale ma a quella europea?

ci chiediamo ancora, davvero gli italiani vogliono annullare lo Stato d’Italia e tornare ai tanti Regni, Ducati ecc.. (federalisti) soggetti solo alle ideologie ed i voleri europei?

ed ancora, davvero gli italiani vogliono rinunciare alla loro cultura alla loro identità sostituendola con la mescolanza di culture e le ideologie europee scritte da quelli che già hanno dimostrato in passato, con Hitler di volersi appropriare dell’Italia?

Mentre in Francia il senso del nazionalismo è ancora alto ed in Inghilterra hanno messo uno stop all’Europa attraverso la Brexit in Italia si lascia correre… si accetta per buono quello che ci viene propinato dai Partiti e loro Parlamentari attraverso i Media asserviti perché succubi economicamente o di proprietà dei Leader di Partito. Si accetta che alle elezioni di qualsiasi livello territoriale i verbali di sezione, le urne nelle quali gli elettori depongono il proprio voto non siano legalmente a norma, dati inesatti, con schede elettorali che non si capisce che fine fanno, molti esponenti di Partito si scattano foto che li ritraggono depositare il proprio voto in urne non suggellate senza le firme degli scrutatori sui nastri che dovrebbero suggellarle o addirittura prive dei nastri stessi, adesso la Lega Nord con il sostegno degli altri Partiti ha varato il voto elettronico, mentre sul cartaceo è possibile recarsi all’ufficio elettorale del proprio comune di residenza chiedere e verificare i verbali di sezione originali, chiederne copia semplice o autentica, rendendosi conto ad esempio cosa che accade ovunque che i conteggi non tornano, autenticano ad esempio, 1000 schede elettorali perché in quella sezione sono previsti 1000 elettori al voto, vanno a votare 400 elettori e quindi dovrebbero essere rese 600 schede elettorali non utilizzate per la votazione, ebbene questo non avviene e le 600 schede “non si sa che fine facciano”, ma almeno verificando i verbali cosa che qualsiasi cittadino può fare è un suo diritto, ci si può rendere conto di ciò che realmente accade in Italia, con il voto elettronico cosa potremmo mai verificare?

Noi SOSTENITORI DELLA NAZIONE ITALIA non crediamo alla bontà di rinunciare all’Italia quale nazione unità territorialmente, economicamente e politicamente.

Noi Sostenitori della nazione  non vogliamo aderire alla nuova forma Regionale Federale Europea autogestita da quei Partiti che governano le Regioni da anni ed hanno consolidato il loro REGNO politico snaturando e eliminando qualsiasi valore di democrazia.

Noi Sostenitori della nazione crediamo che forse in futuro chiameranno la Lombardia o il Lazio o la Sicilia, Federazione Europea, ma NOI di Rinnovamento per l’Italia vogliamo continuare a chiamarle REGIONI D’ITALIA.

Cosa potete fare se la pensate come noi Sostenitori della nazione? difficile stabilire la strategia migliore senza il supporto di Parlamentari e senza investitori che contribuiscono alla causa, ma possiamo dar vita al nuovo Fronte Nazionalistico Italiano, ad un gruppo coeso, resistente e Patriotico, che ama il proprio Paese, che  non teme il confronto con altri ai quali dell’Italia Stato autonomo e Democratico non frega proprio niente.

Dal nostro conto non possiamo che invitare tutti i cittadini italiani provenienti da qualsiasi area politica ad aderire ai SOSTENITORI DELLA NAZIONE con l’unica ragione primaria scopo comune RIAFFERMARE L’UNITA’ D’ITALIA E DEL POPOLO ITALIANO.

SOLO UNITI E COESI SAREMO UN POPOLO IMBATTIBILE!

Contattateci per info in merito all’adesione alla seguente e-mail: segretarionazionale@rinnovamentoxlitalia.it

SOSTENITORI DELLA NAZIONE 

Partito Autonomo e libero Rinnovamento per l’Italia (RPI)

La Presidente (Paola) Graziella VALLELUNGA

Il Segretario politico nazionale Francesco Maurizio MULINO

 

www.agenflash.it

www.rinnovamentoxlitalia.it

Lascia un commento

RPI *

it Italiano
X
Vai alla barra degli strumenti