Referendum per le Autonomie: Maroni: Voto elettronico RPI scrive a Mattarella e chiede annullamento del Referendum in Lombardia

Comunicato:

Referendum per le Autonomie: Maroni: Voto elettronico RPI scrive a Mattarella e chiede annullamento del Referendum in Lombardia.

La Presidente Graziella Vallelunga (Paola) ed il Segretario politico nazionale Francesco Maurizio Mulino di RPI Rinnovamento per l’Italia (Sostenitori della nazione), hanno scritto oggi al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella chiedendo l’annullamento del Referendum per le Autonomie in Lombardia.

Le motivazioni:

La tematica dell’Autonomia delle Regioni a noi sta a cuore, pensiamo che lo Stato abbia concesso sin troppo alle Regioni in termini di autonomia, a scapito dell’Amministrazione Politica-economica centrale dello Stato, ma lasciando correre

Read moreReferendum per le Autonomie: Maroni: Voto elettronico RPI scrive a Mattarella e chiede annullamento del Referendum in Lombardia

#LucaZaia dimentica che in Italia la “classe politica” è imbattibile… sa offendere il Popolo.

RINNOVAMENTO PER L'ITALIA

TITLE


This is a fully customizable box builder plug-in. Display marketing info, images, text etc... as you wish

Lega nord: Luca Zaia dichiara:  Quella che si sta scrivendo in queste ore in #Catalogna è una delle peggiori pagine della storia della democrazia in Europa. Al popolo catalano va la mia totale solidarietà.
Si sta perpetrando un attentato alla democrazia: di fronte alla richiesta di un popolo di potersi esprimere in un referendum, c’è un governo che decide di rispondere con la dittatura, con arresti, sequestri. perquisizioni e quant’altro.
È una vicenda da condannare, tutti assieme, senza se e senza ma, indifferentemente dal proprio credo politico, perché siamo di fronte a un governo che non ha il coraggio di mettersi in discussione e soprattutto non rispetta il popolo.
Cosa ne pensate? “In queste ore, anche in maniera poco evidente, si sta perpetrato un attentato alla democrazia – rileva Zaia -. Di fronte alla richiesta di un popolo di potersi esprimere, c’è un governo che decide di rispondere alla democrazia con la dittatura, con arresti, sequestri. perquisizioni e quant’altro”. “È una vicenda da condannare, tutti assieme, senza se e senza ma, indifferentemente dal proprio credo politico – prosegue il Governatore del Veneto perché siamo di fronte – a un governo che non ha il coraggio di mettersi in discussione e soprattutto non rispetta il popolo”. Così, conclude Zaia “vengono meno i dettami della democrazia”.

Rinnovamento per l’Italia: Il Segretario nazionale Francesco Maurizio Mulino risponde a Zaia: La Lega Nord in troppe occasioni guarda con favore quello che succede all’estero mentre in casa propria (Italia non solo Padania) fa come le tre scimmiette, non vedo, non sento e non parlo. Prima parlate del coraggio Austriaco nel tornare al voto dopo i brogli elettorali mentre per le elezioni di Milano silenzio assoluto! ora parla di Democrazia e di rispetto del Popolo, rammento a Zaia che se c’è una classe politica che ha mancato di rispetto al Popolo questa va ricercata in Italia prima che all’estero, poi definire anti-Democratico uno Stato che dimostra di avere il coraggio di agire concretamente contro coloro che vogliono dividerlo mi sembra un’assurdità, solo in Italia tutto e “concesso” (A VOI PARLAMENTARI) persino costituire un parlamentino Padano, ma come si può vedere all’estero non ci stanno a cedere il passo al vento secessionista.

E come volevasi dimostrare siete proprio Leghisti, mi chiedo con quale faccia #Matteosalvini sta chiedendo il voto in meridione? anche in Sicilia propinate frasi artificiosamente costruite e menzoniere: la Lega è “cambiata”, chiedo scusa ai meridionali, chi ha detto queste parole? colui che indossava magliette a tema? Salvini? no mi spiace per l’Italia, mi spiace per il Centrodestra italiano, la Lega Nord non è cambiata è rimasta ancora attaccata all’idea che il Paese vada diviso, infatti ci avevano provato chiedendo l’autonomia della Padania (bocciata) e oggi ci riprovano con l’autonomia della Lombardia. Mi chiedo come faccia certe parlamentari che si dicono di destra a starvi politicamente vicino.

A dire il vero aggiunge la Presidente  di Rinnovamento per l Italia Vallelunga  anche  il Veneto come la Lombardia a breve  godranno di tanta ricchezza visto che sono convinta  (nonostante il voto elettronico  ) che passerà il SI e pertanto molti soldi resteranno in Lombardia ed in Veneto a scapito di tutto il Sud visto che se vince il Si a Roma andranno sempre meno soldi e quindi  pertanto la Lega  non si smentisce continuano  nelle loro scelte s sfavore del popolo “suddista” ma Bossi potrebbe andare in Forza Italia  e chissà che Bossi non rinneghi presto pure la Lega….

 

CONSIGLIERE DI MILANO DELLA LEGA FLAVIO VERRI DIFENDE INTERESSI POLITICI DEL PD

it Italiano
X