Si cambia? Noi Sostenitori della nazione Italia diciamo no! siamo in agitazione!

 

Si cambia? Noi Sostenitori della nazione Italia diciamo no! siamo in agitazione! 

Si cambia… da un territorio diviso in tanti Regni, Ducati ecc.. siamo passati con il sacrificio di molte vite ad una nazione unità, LA REPUBBLICA DEMOCRATICA ITALIANA, suddivisa in Regioni, Provincie e Comuni.

La classe politica decise con discutibili colpi di mano di annullare il potere politico delle Provincie in maniera da ottenere in un primo momento una Nazione formata da Comuni e Regioni, alcune Regioni ottennero lo Statuto speciale ed una Autonomia che in qualche modo le lega ancora allo Stato italiano, altre si stanno accingendo a chiedere l’autonomia come Veneto e Lombardia, non con un plebiscito del 70/80% degli abitanti le Regioni come sarebbe stato accettabile anche da noi sostenitori della nazione, ma con manovre politiche subdole, non

Read moreSi cambia? Noi Sostenitori della nazione Italia diciamo no! siamo in agitazione!

MULINO: RIVOLTA D’ADDA – IL SINDACO CALVI SPIEGHI PERCHÈ SPRECA IL DENARO DEI CITTADINI

LETTERA APERTA
Francesco Maurizio Mulino segretario nazionale del Partito Rinnovamento per l’Italia chiede al Sindaco Calvi che senso ha spendere denaro pubblico per dipingere le strisce blu in Piazza Vittorio Emanuele II, per far parcheggiare le auto, se poi il Sindaco affitta questi spazi ai Bar per metterci tavolini? il Sindaco dovrebbe di tasca propria, restituire alle casse comunali il denaro speso inutilmente, quei parcheggi non sono utilizzare dagli automobilisti perché concessi in uso ai bar a pagamento, mi spieghi allora che senso ha far dipingere quegli spazi con destinazione d’uso di Parcheggi a pagamento se poi vengono utilizzati per metterci tavolini? soldi dei cittadini sprecati. In quel lato della Piazza, mancano i posti auto per gli automobilisti, l’unico posto utilizzabile è riservato alla fermata e sosta di chi espone il tagliando di portatore di disabilità, se fossi malpensante penserei che Calvi lo fa di proposito mandando poi la Polizia Locale a fare Multe, non voglio pensare sia così altrimenti sarebbe molto grave. A mio avviso è meglio fare le strisce blu altrove e lasciare appositi spazi dedicati ai commercianti di fianco alla Chiesa.
Gli agenti della locale poi elargiscono multe agli automobilisti che si fermano nell’unico posto disponibile riservato ai portatori di disabilità, ma non vedono le auto parcheggiate per giornate intere in divieto, nelle vie comunicanti con la piazza, non vedono che il passaggio dei diversamente abili o delle carrozzine è pericolosamente ostruito dai tavoli del Bar Tabacchi e della Pasticceria a fianco del Tabacchi, li le multe non le fanno? gli agenti della Locale non vedono la pericolosità per i pedoni e per i diversamente abili che sono obbligati a passare nel bel mezzo della strada? Il Sindaco Calvi rimpingui le casse comunali per lo spreco di denaro fatto e la smetta di disegnarsi la vigente normativa sulla sicurezza a suo piacimento, attuando la sicurezza sulla viabilità con modifiche urgenti rispetto allo stato attuale. Attenderemo che il Sindaco agisca, ma se non lo farà siamo pronti a presentare un Esposto alla Guardia di Finanza ed al Prefetto, chiedendone l’intervento, anche per sanare una situazione ad opera della Locale che “vede solo quello che vuole”, omettendo di multare il Bar gestito da extracomunitari vicino al Palazzo comunale che ostruisce di continuo il passaggio con i suoi tavolini, così come fanno il Bar Tabacchi e la Pasticceria ed il Bar in via C. Battisti.
Inoltre qualcuno mi spieghi il senso della Pista ciclabile e dell’area pedoni lungo la via C. Battisti, affittata ad un Bar? mi spieghi anche perché la locale tanto solerte a far multe a chi si ferma una manciata di minuti come è successo a me sabato, dopo aver fatto circa 500 km sotto il sole, in autostrada, mi sono fermato in piazza a Rivolta, nell’unico spazio disponibile (gli altri Calvi li ha affittati ai Bar) destinato ai portatori di disabilità, ero disidratato dal caldo orrido e dal lungo viaggio fatto in macchina, erano le 22,00 circa ero davanti la mia auto, quando uno degli agenti della locale, dopo avermi chiesto i documenti, con intenzione di fare la multa, poi mi dice che mi conosce e mi minaccia dicendomi “vada via altrimenti qui finisce male”, che significato avranno avuto quelle parole? “qui finisce male”? a prescindere la legittimità o meno della multa, o voluto pensare che quella frase era riferita al fatto che se non spostavo immediatamente la macchina l’agente mi avrebbe fatto la multa, agevolazione inaccettabile, e così gli ho risposto spiegandogli il motivo della mia fermata e che se riteneva di dovermi fare la multa di procedere a fare il verbale, ma che non sono tipo ne da subire minacce, ne da venir meno a discutibili mie responsabilità, chiesi anche al collega dell’agente di chiamare i carabinieri perché un agente di polizia locale non deve ne agevolare ne minacciare nessuno, ho ritiene che un auto sia in multa oppure no, il collega si è categoricamente rifiutato di chiamare i Carabinieri, mi chiedo il perché? comunque, gli agenti mi fanno la multa ed io ho deciso di non contestarla facendo dono dei miei denari circa 60,00 euro della multa, alle casse comunali, denari che come tutti i proventi da multe automobilistiche dovranno essere spesi dal comune per le strade e la sicurezza stradale, magari in via Franziche, mettendo uno specchio per vedere le auto in arrivo dalla careggiata e strisce bianche per i pedoni, non certo per fare piste ciclabili o parcheggi a pagamenti di fatto destinati all’esclusivo uso di alcuni Bar. Da un lato si sperpera il denaro pubblico dei cittadini per il rifacimento delle strisce, dall’altro si lascia un alone di mistero… . Egregio Sindaco Calvi è tutto da rifare, strisce blu, limiti di velocità in Piazza, attraversamento pedonale da spostare ecc… compreso parte del piano della viabilità. I commercianti hanno il diritto di avere spazi per incrementare le loro attività ed il comune è giusto che li sostenga, però anche gli automobilisti hanno diritto di avere parcheggi se pur a pagamento, così come i pedoni, le donne con carrozzine ed i diversamente abili hanno il sacrosanto diritto di muoversi per la città in Sicurezza senza rischiare di essere investiti da un’auto perché obbligati a passare nel bel mezzo della carreggiata, le barriere architettoniche vanno abbattute non incrementate, persino le strisce pedonali (adiacenti al Tabacchi) sono mal congeniate e andrebbero fatte altrove. La Polizia Locale invece dovrebbe smetterla di avere “due pesi e due misure” e il Sindaco ne sia garante.
La Presidente del Partito Paola Graziella Vallelunga aggiunge la sua : ‘ la Polizia Locale, in merito alle multe in una città ,ha il dovere di vigilare sulle auto in sosta ma deve permettere all’automobilista la contestazione immediata ” tenendone conto” e dovendo addirittura cercare nelle adiacenze l’autista… Nel caso del Segretario Mulino non si dovevano neanche ” disturbare ” a cercarlo perché era davanti l auto ,pertanto l’auto non era ne incustodita ne abbandonata ne parcheggiata ma solo in fermata , era sufficiente che la Locale invitasse al semplice spostamento dell’auto senza troppi “teatrini” pertanto la multa mi appare illegittima e contestabilissima….IL Segretario ha scelto di non contestarla per regalare i soldi al Sindaco per il rifacimento di alcune parti delle strade e ha fatto bene, ma avrei un altro di suggerimento da dare al Sindaco Calvi, se dispone di qualche euro in Comune piuttosto che spenderlo a decorare strisce cui poi cambia la ” destinazione d ‘uso” se ci tiene tanto all’ immagine della piazza obbligando alcuni imprenditori /esercenti a non mettere alcune cose perché non omogenee ( tipo tenda parasole, o altro ) di investire egli stesso come amministrazione comunale sulla piazza e piuttosto che obbligare a mettere o non mettere una cosa a chi comunque in città produce reddito di aiutarlo economicamente ad omogeneizzare la piazza destinando come amministrazione un pò di denari per abbellire la piazza stessa con il fine di richiama turisti del resto un Sindaco non deve pensare solo al pareggio di bilancio… ma anche a “produrre reddito” e i turisti sono una buona “risorsa” per tutti..
Partito politico Rinnovamento per l’Italia
sede nazionale di Rivolta d’Adda
Il Segretario nazionale
Francesco Maurizio Mulino
www.agenflash.it

LA PRESIDENTE VALLELUNGA PARLA AI TERMITANI – ORA POTEVE VALUTARE VOI

COMUNICATO STAMPA DELLA CANDIDATA VALLELUNGA GRAZIELLA DETTA PAOLA
Carissimi cittadini
In questi giorni siete stati riempiti di tante  chiacchiere, ma personalmente faccio i  fatti ed .In queste poche righe dico  la mia attività politica svolta in favore dei cittadini di Termini Imerese da quando, tre anni fa ,mi candidai a Sindaco della città ad oggi , nonostante io non sia stata eletta …
Politicamente, la Vallelunga  dalla scorsa candidatura non ha mai lasciato Termini Imerese c’era e c’è anche oggi, lo testimoniano le numerose battaglie politiche fatte gratuitamente non essendo appunto  ne consigliera eletta ne Sindaco e non avendo quindi nessun obbligo di legge con Termini Imerese ma solo affetto nei confronti di una citta che amo essendoci nata e cresciuta e per coerenza con le mie battaglie fatte in favore del popolo e a difesa di un diritto costituzionale che ormai la mala-politica ha  cancellato ,quello della dignità che dovrebbe essere tutelata  ad ogni cittadino e che oggi non è più garantito.
Ho costruito  un movimento politico del quale come molti sapete sono Presidente il mio movimento  non percepisce fondi pubblici e a Termini  a dirla tutta non ha neanche dei tesserati pertanto, la mia estenuante attività su Termini è stata svolta solo per profondo affetto al solo fine di aiutare con la buona politica i tanti cittadini vessati da chi ,purtroppo ,ha  amministrato male .
Mi sono  esposta in prima persona   con esposti, in Procura  denunce, atti scritti a varie istituzioni, risolvendo nel concreto grazie a questo , diversi problemi della città e del Popolo Termitano, altrimenti irrisolti.
Queste a seguire sono solo alcune delle battaglie fatte da Rinnovamento per l’Italia a mia firma in favore di Termini, pochi lo sanno, perché più che pensare a vantarmi delle vittorie politiche ottenute ho pensato a risolvere i problemi a Termini Imerese e come sapete c’è ne sono davvero tanti …
Già dal 2015 mi occupai della messa in sicurezza della strada di via Calcedonio Geraci scrivendo a: Ministero Infrastrutture, Sindaco Salvatore Burrafato, Assessore e Consiglieri Comunali; ma le battaglie estenuanti sono state  altre, vista la fitta corrispondenza che con svariati uffici si è generata per le varie cose di cui  mi sono occupata iniziando  vere e proprie battaglie istituzionali e politiche in favore di Termini durante mesi  , succintamente posso dirvi di essermi occupata
A TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA :
della presentazione di una petizione popolare contro l’istallazione del termovalorizzatore a Termini Imerese con l aiuto dell’allora coordinatore raccogliendo circa 600 firme,
Sempre a tutela della salute pubblica ho presentato svariati esposti  alla Prefettura di Palermo per far raccogliere i rifiuti di Termini Imerese che ha portato una fitta corrispondenza con Prefettura  ufficio igiene Ministero dell’ambiente Carabinieri etc arrivando per fortuna poi alla soluzione.
A tutela della salute pubblica ho anche chiesto ed ottenuto il rifacimento del Ponte di Contrada Lignari che metteva a rischio la vita dei residenti ed il successo ottenuto  è sotto gli occhi di tutti
A tutela della salute pubblica ho anche  presentato richieste al Comune, esposti alla Prefettura di Palermo e denuncia in Guardia di Finanza per il sequestro e la bonifica di una discarica abusiva sempre in Contrada Lignari;
Ancora a tutela della salute pubblica mi sono occupata con richiesta al Comune ed esposto alla Prefettura di Palermo dell’ottenimento do una via di fuga in caso di esondazione delle acque in Contrada Lignari;

A tutela della salute pubblica  ancora della richiesta all’ente diga di coordinarsi con la Protezione civile di Termini Imerese prima di aprire la diga che provocava da molti anni l’esondazione delle acque in Contrada Lignari;

A tutela dei pescatori  della presentazione di una richiesta agli eurodeputati della commissione pesca europea per ottenere l’aumento delle quote di pesca del tonno rosso;
A tutela delle disabilità mi sono occupata della presentazione di una richiesta all’ex Sindaco di Termini per ottenere spazi riservati per l’abbattimento di barriere architettoniche;
Ancora a tutela della salute dei cittadini Termitani mi sono occupata anche attraverso una denuncia alle autorità per la fuoriuscita di liquami che inquinavano le acque del nostro Porto (famoso pennello a mare..) e diverse  altre battaglie politiche concluse con successo in favore dei Termitani  ora che ne siete al corrente cari cittadini ed elettori di Termini Imerese potete valutare voi se la Vallelunga ha fatto qualcosa o meno per la città ed i cittadini, pur non essendo nell’amministrazione comunale, la Vallelunga c’è stata e c’è anche oggi, chiedetevi chi per la nostra città ha fatto senza percepire nulla ,più di quanto ho fatto io e se c è …votato!

A questa tornata elettorale sono candidata al Consiglio Comunale Lista Giunta2017  a sostegno di Giunta  e chiedo la Vs fiducia per continuare ad  operare per il bene della città votando insieme al mio nome anche quello del giovane  ingegnere Vincenzo Salamò che non proviene dalla passata amministrazione ne dà precedenti esperienze politiche e ben intenzionato come a lavora in maniera trasparente e attiva per il bene e il grande futuro di Termini Imerese territorio dove serve competenza ed ONESTA’

Graziella Vallelunga candidata #listagiunta2017

www.agenflash.it
AgenFlash
Graziella Vallelunga
Paola Graziella Vallelunga
Rinnovamento per l’Italia
francesco giunta
francescogiunta2017
elezioni
termini imerese
news
La Presidente Vallelunga Candidata a Termini Imerese.
Maggio: Giorgia Meloni in visita a Termini Imerese
Comune di Termini Imerese

LA PRESIDENTE VALLELUNGA AI GRILLINI: VS CANDIDATO SINDACO “SCOPRE” LE SOFFERENZE DELLA GENTE.

Nel complimentarmi per la performance del nostro candidato Sindaco Giunta a proposito del confronto  di ieri sera vorrei spendere due parole sul candidato Sindaco  5 stelle ,che Ieri da medico, ad un certo punto ha parlato del dolore e  delle politiche sociali… mi permetto di ricordare al Dott. che se proprio  gli sta a cuore il dolore della gente e la sofferenza  dovrebbe battersi (da medico ancora prima che da candidato Sindaco visto che non ci si può accorgere del dolore  e delle carenze strutturali solo quando si diventa candidati a Sindaco  )  affinché a Termini Imerese possano introdursi  reparti di lungo degenza per anziani  e malati cronicizzati visto che il reparto di medicina non c è l’ha, dovrebbe battersi da Medico ancora prima che da candidato affinché a Termini Imerese si possano avere delle ottime RSA ( residenza sanitaria assistita),  sempre per pazienti anziani o cronici per le più disparate patologie affinché mamme o figli non abbiano da farsi km per  i loro cari  ricoverati presso le RSA di altre città…lasciando spesso gli anziani ” abbandonati ‘ per la distanza…dovrebbe battersi da medico ancor prima che da candidato che le attivazioni ADI ( assistenza domiciliare assistita coprano  bene i fabbisogni della gente e che il comune possa mettere a disposizione assistenza ad integrazione dei servizi ADI sufficienti a dare sollievo alle famiglie e ai malati cronici e con gravi diversamente abilità,  e dovrebbe battersi affinché si  possano mettere in atto le ospedalizzazione domiciliare i previste dal Ministero  in caso di dimissione protetta ed inattuate  spesso in Sicilia .piuttosto che obbligare famiglie a fornire i care giver all assistenza e quindi obbligando giuridicamente e penalmente un familiare  a prendersi responsabilità mediche che non andrebbero prese dai familiari insomma, .. . mi fermo qui perché il discorso è lungo e complesso ma non ho alcun problema a confrontarmi con il  Dott. nel rispetto del suo lavoro  come vera portavoce del dolore di chi soffre  per riuscire ad ottenere diritti per tutti reali e non parole da campagna elettorale …..per quanto mi riguarda mi ritengo una candidata concreta nella occuparsi dei reali problemi del sociale dal momento  che amministrativamente  purtroppo per tanti uffici pubblici sono molto preparata … per quanto mi riguarda  cari amici termitani potete votare per tutti i vostri consiglieri candidati (siano essi amici o parenti ) ma se davvero cercate la tutela dei vostri diritti direi che penso di essere la figura giusta che possa rappresentarli e rappresentare una futura buona amministrazione anche perché in altre città amministrate dai 5 stelle come ad esempio Livorno l assessore  dei 5 stelle  madrelingua albanese non ha brillato  di buona politica tutto  altro  …. molte famiglie livornesi  lasciate al freddo..  #VALLELUNGA  candidata al Consiglio comunale  LISTA #francescogiuntasindaco2017

www.agenflash.it
AgenFlash
Graziella Vallelunga
Paola Graziella Vallelunga
Rinnovamento per l’Italia
francesco giunta
francescogiunta2017
elezioni
termini imerese
news
La Presidente Vallelunga Candidata a Termini Imerese.
Candidata Consiglio comunale di Termini Imerese

ELEZIONI TERMINI IMERESE – LA PRESIDENTE VALLELUNGA A FRANCESCO GIUNTA: CHIEDO IL GARANTE PER DISABILITÀ E FRAGILITÀ.

La Presidente di Rinnovamento per l’Italia Graziella Vallelunga detta Paola Candidata al Consiglio comunale di Termini Imerese nella Lista che vede quale Candidato Sindaco l’Avvocato Francesco Giunta, così comunica uno dei suoi personali impegni civici:

Uno dei miei impegni personali per Termini Imerese: Disabilità e fragilità,

occorre la figura del Garante.

La Presidente di Rinnovamento per l’Italia Graziella Vallelunga detta Paola, candidata al Consiglio comunale di Termini Imerese, nella Lista elettorale che sostiene la candidatura a Sindaco dell’Avvocato Francesco Giunta , ha una proposta da mettere sul piatto per la prossima amministrazione comunale: l’istituzione della figura del Garante dei diritti per la disabilità e delle Fragilità.

La Presidente Vallelunga che già piu’ volte in passato si è battuta per le fragilità , spiega che tale figura nasce dalla volontà di porre l’attenzione a quanti vivono i problemi derivanti da stati sociali di disagio, per disabilità,o da invalidità,” e penso con particolare attenzione anche alle fragilità degli anziani”, voglio supportare ,dice la Presidente, “le persone troppe volte sofferenti già per la loro condizione e spesso bistrattate anche da istituzioni che affrontano queste problematiche generalizzando”, spesso, con scarso dialogo tra i portatori di disabilità e di fragilità e addetti all’erogazione dei servizi, inadeguati a volte a gestire le situazioni per mancanza di formazione e competenza o scarsa cultura alla gestione di questa tipologia di situazioni , “una barriera” che ostacola il benessere dei nostri cittadini, privi di una Figura Garante e Mediatrice dei loro Diritti e delle loro esigenze che consenta loro di avere una vita dignitosa nel rispetto dei dettami della Costituzione in riferimento alla Salute ”.

L’ufficio del Garante, “ha come obiettivo l individuazione servizi diretti di Mediazione sociale a tutela dei diritti civili.

Le aree di intervento su cui bisogna agire è l’ascolto del cittadino, l’abbattimento delle barriere sociali, sanitarie ed architettoniche, le discriminazioni nel lavoro e nell ’inclusione sociale.

Il Garante della disabilità che già in passato è stato parte del mio programma elettorale è un Garante dei diritti civili, un mediatore tra esigenze dei portatori di disabilità e fragilità ed uffici pubblici e privati che non adempiono o che spesso adempiono male i loro servizi ed un filtro utile ed indispensabile per la pubblica amministrazione, capace di raccogliere le istanze dei cittadini e mediare con gli uffici cercando soluzioni bonarie.

Il Garante è anche quella figura politica in grado di esporre le problematiche non risolvibili in prima istanza, all’attenzione diretta del Sindaco ,quale primo responsabile della salute, della sicurezza pubblica ma anche , e non solo moralmente di una categoria di cittadini già sofferenti per la loro disabilità” e sono certa che Francesco Giunta da Sindaco che ha già mostrato una spiccata attenzione alle fragilità, troverà utile questa proposta che arriva si dall ‘ esecutivo di Rinnovamento per l’Italia essendo sempre stata fortemente voluta dalla Presidente Vallelunga ma che è in piena sintonia con il programma elettorale che il candidato Sindaco Giunta ha altrettanto a cuore

Sono certa continua la presidente Vallelunga che con Francesco Giunta Sindaco finalmente quella fetta di cittadini inascoltati troverà un riferimento certo nel Palazzo comunale di Termini Imerese.

Farò il possibile affinché Francesco Giunta che ha già dimostrato di voler fare politica da “Primo Cittadino” con il cuore e che gode della mia piena fiducia, attento com’è alle necessità del Popolo, valuti con attenzione la mia proposta, che credo troverà l’appoggio di tutte le rappresentanze di centrodestra che sostengono la sua candidatura.

Redazione Agenflash www.agenflash.it

news – top news – notizie – elezioni 2017 Termini Imerese – Graziella Vallelunga (Paola) – Rinnovamento per l’Italia – Francesco Giunta –

LA VALLELUNGA: SE SARÒ ELETTA SIN DA SUBITO BUONA POLITICA PER IL POPOLO

Comunicato stampa
della Presidente Graziella Vallelunga candidata al Consiglio comunale di Termini Imerese.
In queste poche righe vorrei da un lato smentire tutti quelli che dicono ” ma la Vallelunga a Termini non c’era” e dall’altro zittire tutti quelli che solo per aver scattato qualche foto o girato qualche video si sono impossessati di atti politici (effettuati in favore della Città e dei Termitani) che non gli appartengono, oltre che spiegare le ragioni per le quali ho scelto di sostenere Francesco Giunta Candidato Sindaco, attraverso la mia Candidatura al Consiglio Comunale di Termini.
Ricorderete che alle scorse elezioni mi sono Candidata Sindaco, ma questa volta a causa del ricovero in ospedale di mio padre, finito poi in Rianimazione per lungo tempo, non ho avuto modo di organizzarmi per preparare la mia lista , e sinceramente per il dispiacere familiare non avevo voglia di candidarmi, ma poi ho pensato che non potevo rischiare che Termini restasse ancora in mani sbagliate e dopo aver rifiutato svariate offerte in altre liste, ho optato per Francesco Giunta, certa del suo concreto impegno verso la città, pertanto la mia scelta di sostenerlo è stata ponderata e valutata attentamente, in quanto Francesco non proviene dall’ex maggioranza guidata da Burrafato, come è il caso del candidato Sindaco suggeritomi dal nostro ex Coordinatore comunale e che voleva sostenessi, un altro…, ma io non potevo, per coerenza politica, appoggiare la candidatura di chi per ben due anni ha tenuto i conti dell’Amministrazione pubblica dell’ex Sindaco Burrafato in qualità di Assessore al Bilancio, approvando ben due bilanci e svariate delibera dell’amministrazione dimissionaria.
Francesco Giunta ha un buon programma per Termini Imerese ed ha sempre svolto un’attività di opposizione costruttiva in Consiglio comunale, ed io quale Presidente del Partito politico Rinnovamento per l’Italia sono certa di aver fatto la scelta giusta sostenendo Francesco Giunta Sindaco.
A coloro che dicono di aver fatto attività politica rappresentando Rinnovamento per l’Italia, dico solo che un conto è segnalare i problemi altro è esporsi in prima persona per risolverli…. Effettivamente vivo in un’altra Città e fisicamente sono stata poco presente, ma politicamente la Vallelunga non ha mai lasciato Termini Imerese c’era e c’è anche oggi, lo testimoniano le numerose battaglie politiche fatte esponendomi in prima persona con esposti, denunce, atti scritti a varie istituzioni e con tutto il coraggio necessario che occorre a chi si espone pubblicamente e davanti alle autorità per il bene della Città dove sono nata, risolvendo nel concreto diversi problemi, altrimenti irrisolti.
Queste a seguire sono solo alcune delle battaglie fatte da Rinnovamento per l’Italia e dalla sottoscritta in favore di Termini Imerese, pochi lo sanno, perché più che pensare a vantarmi delle vittorie politiche ottenute ho pensato a risolvere i problemi a Termini… .
Già dal 2015 mi occupai:
della messa in sicurezza della strada di via Calcedonio Geraci scrivendo a: Ministero Infrastrutture, Sindaco Salvatore Burrafato, Assessore e Consiglieri Comunali;
della presentazione di una petizione popolare contro l’istallazione del termovalorizzatore a Termini Imerese;
della presentazione di esposti alla Prefettura di Palermo per far raccogliere i rifiuti di Termini Imerese; poi ho chiesto ed ottenuto il rifacimento del Ponte di Contrada Lignari;
della presentazione di richieste al Comune, esposti alla Prefettura di Palermo e denuncia in Guardia di Finanza per il sequestro e la bonifica di una discarica abusiva in Contrada Lignari;
della richiesta al Comune ed esposto alla Prefettura di Palermo per ottenere una via di fuga in caso di esondazione delle acque in Contrada Lignari;
della richiesta all’ente diga di coordinarsi con la Protezione civile di Termini Imerese prima di aprire la diga che provocava da molti anni l’esondazione delle acque in Contrada Lignari;
della presentazione di una richiesta agli eurodeputati della commissione pesca europea per ottenere l’aumento delle quote di pesca del tonno rosso;
della presentazione di una richiesta all’ex Sindaco di Termini per ottenere spazi riservati per l’abbattimento di barriere architettoniche;
della salute dei cittadini Termitani anche attraverso una denuncia alle autorità per la fuoriuscita di liquami che inquinavano le acque del nostro Porto e diverse altre iniziative, ora che ne siete al corrente cari cittadini ed elettori di Termini Imerese potete valutare voi se la Vallelunga ha fatto qualcosa o meno per la città ed i cittadini, pur non essendo nell’amministrazione comunale, la Vallelunga c’è stata e c’è anche oggi, chiedetevi chi per la nostra città ha fatto quanto ho fatto io….
Graziella Vallelunga

www.agenflash.it
AgenFlash
Graziella Vallelunga
Paola Graziella Vallelunga
Rinnovamento per l’Italia
francesco giunta
francescogiunta2017
elezioni
termini imerese
news
La Presidente Vallelunga Candidata a Termini Imerese.
Maggio: Giorgia Meloni in visita a Termini Imerese
Comune di Termini Imerese

PRESENTATA DENUNCIA PER BROGLI ELETTORALI A MILANO DALLA VALLELUNGA CANDIDADA AL CONSIGLIO COMUNALE

Graziella Vallelunga detta Paola ha presentato poco fa ovvero quando ha ormai capito che i voti erano stati ufficializzati tutti e quindi erano definitivi una denuncia presso il Comando dei Carabinieri per brogli elettorali in quanto i voti personali ma soprattutto quelli da lei espressi verso alcuni candidati non sono stati riscontrati, oltretutto al seggio del Municipio 1 dove si è recata a votare ha riscontrato molte anomalie una tra tutte .. dai mazzetti di santini fuori dal seggio che ha fatto rimuovere dalla Polizia ad un Santino strappato che la Presidente di sezione ha detto di aver trova dentro il seggio e che però aveva provveduto la stessa Presidente di seggio a strappare insomma una competizione elettorale che vedrà qualche risvolto in quanto la denuncia presentata dalla candidata al Consiglio Comunale nella Lista NoixMilano andrà avanti e la competizione ed il ballottaggio Sala Parisi si scalda…
Ufficio stampa R.P.I

A PRESIDENTE VALLELUNGA: LE AZIENDE CHIUDONO O SCAPPANO DALL’ITALIA E PER RENZI TUTTO OK, MA PER NOI NO!

La Presidente Vallelunga: Rinnovamento per l’Italia è tutta un’altra storia, nasce realmente dal Popolo, riprendiamoci l’Italia!

Valanghe di piccoli  imprenditori  italiani  costretti a chiudere i battenti  sotto gli occhi di tutti sostituiti da Cinesi o Marocchini e ,al posto delle scritte  “azienda italiana dal 1848.. ci sono fiumi di odori di Kebab.e centri massaggi. ..E’ assurdo!! eppure è cosi! ma come facciamo a  dimenticare  le oltre 48 grandi aziende che, nel corso degli ultimi anni hanno cessato di essere italiane? industrie manifatturiere, marchi della moda e dell’agroalimentare  che sono ormai , completamente SPARITE! Non abbiamo fatto in tempo a riprenderci dalla vendita della Italcementi  ai tedeschi  che  già un’altra fetta di storia che  in parte era già diventata britannica a giorni non ci apparterrà piu!  Birra Peroni se  ne va! Ormai è  una continua escalation ! tutto, ci stanno portando via tutto, radici storia italiana ?sparita , volatilizzata la ”  detalianizzazione” è in atto  da anni!. e mentre da una parte ci distraggono con gli immigrati nei talk show, spariscono aziende, proprietà e dignità italiana ! E’ vergognoso  …  certa sinistra senza scrupoli continua a svendere la nostra nazione , la nostra produttività, i nostri marchi  e parole come famiglia, figli  ,compare casa ,domani ,salute, azienda Italia stanno completamente  e  definitivamente  scomparendo dal nostro quotidiano vocabolario in nome del “mercato che lo chiede”ma quale mercato e di chi ?, ormai esistono in Italia solo parole come  Burca, Moschee , islam, integrazione, sbarchi, clandestini  .. e  se un clandestino  ti entra in casa e ti uccide persino del  morto  ammazzato dicono che era razzista solo perchè per legittima difesa  prima di morire ha provato a difendersi…. Arance sicilane ‘ non c è ne più! Polenta ?  ma perchè il nome possiamo dirlo ancora ? e I cannoli? Spariti ! Ci hanno tolto pure gli alberi di Natale le luci, il Crocefisso e la scritta buon natale  il Presepe  TUTTO!  Tra qualche anno , forse tra  pochi mesi dell Italia non ci sarà piu nulla…!. L italia con la complicità di parte del vecchio centro destra anzi con l accordo tra certo centro destra e certa sinistra  non esisterà piu! e mentre da una parte  ci distraggono con  gli sbarchi  ,dall altra anche l ultima fetta di storia e di  dignità italiana vola via!

Abbiamo ancora una speranza  per riprenderci l italia e ridare dignità al popolo ! Rinnovamento per l italia non se la farà scappare !  Noi stiamo facendo tanto ma abbiamo bisogno anche di te  #riprendiamociinsiemelitalia

presidente Paola  Graziella Vallelunga

it Italiano
X