Presidente Vallelunga – Sanità Lombarda; non funziona, occorre una task force formata da cittadini

La Presidente Paola Graziella Vallelunga, pone l’accento sul forte declino che sta avendo in questi ultimi anni la Sanità Lombarda .
La Sanità in Lombardia ai tempi di Mantovani era più attenta alle esigenze dei cittadini rispetto a quelle delle aziende sanitarie ,oggi, con Gallera invece i cittadini stanno subendo molte più difficoltà ad ottenere le cure necessarie nei tempi previsti e nella propria città.

Read morePresidente Vallelunga – Sanità Lombarda; non funziona, occorre una task force formata da cittadini

Rinnovamento per l’Italia voto Elezioni 2018 – Di Maio, Salvini, Grillo, Di Battista e Fico votano nell’urna “illegale”

Ormai l’esito del voto, delle elezioni politiche nazionali 2018 è stato pubblicato, gli eletti si sono insediati e i Presidenti di Camera e Senato sono stati eletti, ma cerchiamo di vedere quello che è successo nella fase elettiva e poi daremo spazio al nostro pensiero politico e “non solo”.

Fatti:

Il giorno delle votazioni anche noi di Rinnovamento per l’Italia “Sostenitori D’Italia” come ci piace etichettarci, come gran parte dei cittadini ci siamo recati ai seggi elettorali per andare a votare , e abbiamo appreso da più fronti che come in passato  e come da noi più volte evidenziato , molte URNE in giro per l ‘Italia non erano suggellate e quindi le elezioni dovrebbero venire annullate in quanto alcune di esse potrebbero contenere all’ interno schede “manipolate” o peggio votate  a piacimento da chi potrebbe con qualche abile giochetto alterare il  risultato elettorale  .

Abbiamo verificato  direttamente recandoci  in una sezione elettorale milanese dove  abbiamo constatato

Read moreRinnovamento per l’Italia voto Elezioni 2018 – Di Maio, Salvini, Grillo, Di Battista e Fico votano nell’urna “illegale”

CON NOI FORZE PER PORTARE VENTATE DI NOVITÀ – COSÌ IN UNA NOTA MARDEGAN CANDIDATO SINDACO DI MILANO

COMUNALI MILANO 2016: MARDEGAN – NOI X MILANO

“Rinnovamento per l’Italia (RPI) e Movimento Sociale Popolare (MSP) sostengono la nostra Lista “Noi x Milano” – Mardegan Sindaco e condividono la necessità di portare una ventata di novità nella politica Milanese.

Fondamentale nel percorso verso la costruzione di una forte Amministrazione per la nostra città, sarà la presenza in Lista di 9 candidati tra cui la Presidente di Rinnovamento per l’Italia, a cui intendo affidare l’assessorato alle politiche sociali”.

Così in una nota il Candidato Sindaco Nicolò Mardegan della Lista Civica Noi x Milano.

Francesco Maurizio Mulino Segretario politico nazionale del partito dice: la Presidente Paola Graziella Vallelunga è candidata al Consiglio comunale di Milano è saprà fare sicuramente meglio di quanto non abbia fatto il suo predecessore Majorino che ha gestito l’assessorato alle politiche sociali trasformandolo nell’assessorato per le politiche dei clandestini, persino i servizi per gli adulti in difficoltà sono stati modificati in servizi per gli immigrati.

Paola Graziella Vallelunga ricorda che i Milanesi non possono continuare con l’assenza di politiche per il sociale, stiamo proponendo sul territorio nazionale due nuove figure che personalmente ritengo indispensabili nel sociale, sono due figure di GARANZIA, il Garante dei LEA Livelli Essenziali di Assistenza e l’altra è il Garante per la Disabilità. Anche i servizi sociali necessitano a mio avviso di una ventata di aria nuova come dice Nicolò Mardegan, da assessore cambierò le figure dirigenziali chiedendo a Nicolò di discutere in consiglio comunale la turnazione dei dirigenti del settore e la possibilità di trasferimento delle assistenti sociali da un Municipio all’altro.

Metterò lo stop all’arroganza di certi personaggi che svolgono un servizio asociale per i cittadini in difficoltà. I servizi sociali devono riadeguarsi a gestire le nuove povertà che non sono più quelle di una volta limitate ad alcune fascie, oggi tutti possono aver bisogno delle politiche sociali perché con le politiche del Governo Renzi e di Pisapia su Milano possono far cadere in stato di difficoltà, poi la crisi è iniziata nel 2007/8 ed i Servizi sociali non erano preparati ad affrontare la situazione e non lo sono ancora oggi, anche perché hanno avuto una forte spinta verso le politiche per gli stranieri tralasciando le problematiche dei Milanesi in difficoltà.

Antonio Iuffredo ribadisce che la Grande Alleanza tra Rinnovamento per l’Italia e Movimento Sociale Popolare è la novità che si impone nello scenario politico nazionale nata dalla base e non dai vertici dei partiti in Parlamento.

Ufficio Stampa

RPI VALLELUNGA, FESTA DEL PAPÀ SE NON SI FA È DISCRIMINAZIONE, PRONTA LA DENUNCIA.

Ho appreso dai giornali e da alcune pagine politiche di Fb che un  asilo Comunale di Milano , ha deciso di abolire la festa del PAPA’ per dare spazio ad altre attività, sembrerebbe giornata didattica dedicata alla “multietnie” ma qualcuno dice che il cambiamento è stato voluto per non urtare i gay.? Mah…. onestamente  credo che sia nell’uno che nell’altro caso gli adulti impongano la loro mentalità piuttosto che dare spazio a culture e tradizioni. Nessuno pensa  che magari lo stesso bambino che ha il cuginetto nella scuola vicina e dove magari festeggiano la festa del Papà il bambino subisca una discriminazione ? nessuno pensa ai bambini.. alcuni politici dicono che presenteranno un interrogazione parlamentare, altri sempre di centrodestra dicono ai genitori “arrangiatevi”, noi invece abbiamo scritto all’Assessore Cappelli al quale, ho inviato una mia lettera chiedendo spiegazioni sui fatti e sulle motivazioni di tale cambiamento. Vi informeremo presto ma di sicuro è che se le spiegazioni non saranno convincenti e se non ci sarà davvero all’asilo la Festa del  Papà , (contrariamente agli altri anni) presenteremo un Esposto in  Procura contro i reati di discriminazione  e diritti umani effettuati  contro i bambini.

La Presidente

Paola Graziella Vallelunga

A PRESIDENTE VALLELUNGA: LE AZIENDE CHIUDONO O SCAPPANO DALL’ITALIA E PER RENZI TUTTO OK, MA PER NOI NO!

La Presidente Vallelunga: Rinnovamento per l’Italia è tutta un’altra storia, nasce realmente dal Popolo, riprendiamoci l’Italia!

Valanghe di piccoli  imprenditori  italiani  costretti a chiudere i battenti  sotto gli occhi di tutti sostituiti da Cinesi o Marocchini e ,al posto delle scritte  “azienda italiana dal 1848.. ci sono fiumi di odori di Kebab.e centri massaggi. ..E’ assurdo!! eppure è cosi! ma come facciamo a  dimenticare  le oltre 48 grandi aziende che, nel corso degli ultimi anni hanno cessato di essere italiane? industrie manifatturiere, marchi della moda e dell’agroalimentare  che sono ormai , completamente SPARITE! Non abbiamo fatto in tempo a riprenderci dalla vendita della Italcementi  ai tedeschi  che  già un’altra fetta di storia che  in parte era già diventata britannica a giorni non ci apparterrà piu!  Birra Peroni se  ne va! Ormai è  una continua escalation ! tutto, ci stanno portando via tutto, radici storia italiana ?sparita , volatilizzata la ”  detalianizzazione” è in atto  da anni!. e mentre da una parte ci distraggono con gli immigrati nei talk show, spariscono aziende, proprietà e dignità italiana ! E’ vergognoso  …  certa sinistra senza scrupoli continua a svendere la nostra nazione , la nostra produttività, i nostri marchi  e parole come famiglia, figli  ,compare casa ,domani ,salute, azienda Italia stanno completamente  e  definitivamente  scomparendo dal nostro quotidiano vocabolario in nome del “mercato che lo chiede”ma quale mercato e di chi ?, ormai esistono in Italia solo parole come  Burca, Moschee , islam, integrazione, sbarchi, clandestini  .. e  se un clandestino  ti entra in casa e ti uccide persino del  morto  ammazzato dicono che era razzista solo perchè per legittima difesa  prima di morire ha provato a difendersi…. Arance sicilane ‘ non c è ne più! Polenta ?  ma perchè il nome possiamo dirlo ancora ? e I cannoli? Spariti ! Ci hanno tolto pure gli alberi di Natale le luci, il Crocefisso e la scritta buon natale  il Presepe  TUTTO!  Tra qualche anno , forse tra  pochi mesi dell Italia non ci sarà piu nulla…!. L italia con la complicità di parte del vecchio centro destra anzi con l accordo tra certo centro destra e certa sinistra  non esisterà piu! e mentre da una parte  ci distraggono con  gli sbarchi  ,dall altra anche l ultima fetta di storia e di  dignità italiana vola via!

Abbiamo ancora una speranza  per riprenderci l italia e ridare dignità al popolo ! Rinnovamento per l italia non se la farà scappare !  Noi stiamo facendo tanto ma abbiamo bisogno anche di te  #riprendiamociinsiemelitalia

presidente Paola  Graziella Vallelunga

RPI – CIRCA 600 LE FIRME RACCOLTE DA SALVATORE MONCADA PER LA PETIZIONE – ORASTOP TOSSICITÀ – PRESENTATA NEL PALERMITANO

innovamento per l’Italia – Coordinamento Termini Imerese
Il Dirigente nazionale e Coordinatore di Palermo e Termini Imerese con il gruppo di amici ha sostegno ha raccolto circa 600 le firme debitamente autenticate grazie all’impegno del Consigliere Comunale Vincenzo Taravella che poi ha anche depositato la Petizione “ORASTOP TOSSICITA’ al Protocollo del Comune del Palermitano che la discuterà nel primo Consiglio Comunale utile.
Comunicato stampa
«E’ fatta! La petizione popolare per chiedere garanzie sulla costruzione dell’inceneritore è stata presentata il 9 dicembre scorso”. Con queste parole il presidente di “Rinnovamento per l’Italia», Paola Graziella Vallelunga, che da tempo segue le vicende sui rifiuti solidi urbani che affliggono Termini Imerese e che causano problemi igienico sanitari anche gravi al popolo termitano informa sul lavoro svolto dal segretario territoriale Salvatore Moncada.

«Svariate le denunce effettuate alle tante autorità del territorio dal partito Rinnovamento per l’Italia – ha affermato Vallelunga-, molte situazioni da parte delle istituzioni ancora non appaiono chiare.

Il nostro Salvatore Moncada, Coordinatore di Termini Imerese e Dirigente nazionale, sempre attento e vigile che non si è risparmiato sulla questione rifiuti vista l afflizione che procura tale problema ai termitani ha pubblicato soventemente sul personale profilo FB video denunce che ritraggono purtroppo lo scempio di un paesaggio deturpato e sommerso da valanghe di rifiuti. Il Partito vuole vederci chiaro sull’installazione dei Termovalorizzatore visto che, una azienda aveva chiesto i permessi per installare un inceneritore e,la Pubblica amministrazione di Termini Imerese senza considerare il parere della cittadinanza probabilmente stava per avallare l iniziativa”. Così Paola Graziella Vallelunga ha preparato una Petizione ben articolata e Salvatore Moncada ha raccolto con molto impegno ed in poco tempo (segno che l iniziativa ha riscosso grande successo anche perchè è l unico democratico mezzo per impedire la costruzione dell inceneritore) circa 600 firme autenticate dal Consigliere Comunale Vincenzo Taravella il quale discuterà la Petizione nella sala nel prossimo Consiglio comunale.

In attesa che la petizione i venga discussa in Consiglio Comunale ricordiamo che il motivo della petizione popolare era chiedere certezze e sicurezze sulla salute pubblica in virtù della costruzione dell’ inceneritore, abbiamo richiesto precise garanzie senza le quali si chiede l’immediata sospensione del progetto Inceneritore.

Elogiamo sia il nostro Salvatore Moncada sempre attivissimo sul territorio in favore dei cittadini sia il consigliere Comunale Taravella il quale ci rassicura anche che la Petizione sarà pubblicamente discussa nel primo Consiglio comunale utile e ovviamente nei prossimi giorni vi informeremo di altre notizie in merito», ha concluso Vallelunga.
Ufficio stampa

it Italiano
X