Rinnovamento per l’Italia Sostenitori della Nazione: varano il Vademecum di Auto-Tutela del voto

crediamo che il voto c’è lo lasciano esprimere, poi che fine fa è un’altra storia. Abbiamo fatto molte denunce alle autorità per questioni legate al voto e comunicati stampa esaurienti, posto due link nostri + uno di un legale che reputo molto interessanti:

http://rinnovamentoxlitalia.it/rinnovamento-per-litalia-elezioni-2018-grillo-di-battista-e-fico-votano-nellurna-illegale-ma-non-solo-i-grillini

http://rinnovamentoxlitalia.it/consigliere-di-milano-della-lega-flavio-verri-difende-interessi-politici-del-pd

http://rinnovamentoxlitalia.it/rpi-avvocato-gravi-irregolarita-allelezioni-amministrative-di-milano-2016

la Magistratura sulla situazione ad oggi è assente, le Prefetture non

Read moreRinnovamento per l’Italia Sostenitori della Nazione: varano il Vademecum di Auto-Tutela del voto

RINNOVAMENTO PER L’ITALIA: MANIFESTAZIONE ROMA OLTRE 1000 GUARDIE GIURATE SENZA SUSSIDIO – VIDEO

Guardie Giurate (GPG) : Articolo pubblicato da AGENPARL (www,agenparl.com) – Roma, 03 dic 2015 – il Partito Politico Rinnovamento per l’Italia a seguito di una richiesta di sostegno inviata dai Lavoratori Guardie Particolari Giurate (Gpg) di Roma (ATAC e altri) all’attenzione della Presidente Paola Graziella Vallelunga, ha indetto per il giorno 14 Dicembre 2015 alle ore 9,30 a.m fronte Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali una Manifestazione volta all’ottenimento dell’immediata concessione degli ammortizzatori sociali, per i Lavoratori dell’Istituto Metronotte Città di Roma mentre per gli altri IVP Centralpol Sevitalia Sicurezza, Security Service, Italpol e Argo, oltre agli ammortizzatori, essendo presumibilmente grave la condotta elusiva delle società, degli obblighi di legge e contrattuali a danno della collettività, qualora accertata dall’autorità, l’ immediata azione
sanzionatoria con sospensiva cautelativa della LICENZA PREFETTIZIA, per gravi inosservanze del DM 269/10, COD.CIV.,ecc. ecc. Alla Manifestazione parteciperanno le Gpg ed i cittadini che lo desiderano, poiché essa oltre che volta all’ottenimento di specifiche e sacrosante richieste dei Lavoratori, promuove i più alti valori sanciti dalla Carta Costituzionale, valori quali, Dignità, pari condizioni sociali, diritto al Lavoro e Diritto alla Vita, valori che difendiamo ed in cui crediamo fermamente.
A tale proposito il Segretario nazionale del Partito Francesco Maurizio Mulino dice: “Invito pubblicamente tutte le sigle Sindacali presenti sul territorio della Capitale a stringersi intorno ai Lavoratori in questo momento di bisogno ed a tutti i Parlamentari di qualsiasi area politica ad alzarsi dalla Poltrona e scendere in piazza al fianco dei Lavoratori.

La delegazione dei rappresentanti della Manifestazione è così composta:

Per il Partito Politico Rinnovamento per l’Italia:
Presidente e Portavoce della Delegazione Paola Graziella Vallelunga
Segretario politico nazionale del Partito Francesco Maurizio Mulino
Coordinatore Roma & Area Metropolitano del Partito Ennio Pietrangeli
Coordinatore Delegato Organizzazione Manifestazione Mario Ferrante
In rappresentanza dei Lavoratori:
Alessandro Intreccialagli
Alessandro Sentuti.
Sarà un giorno importantissimo per i Lavoratori ed una grande occasione per riaffermare i valori della nostra Costituzione dice la Presidente Vallelunga che risponde così alla domanda cosa ci aspettiamo dalla Manifestazione?
Auspichiamo che il Ministro Poletti riceva la Delegazione e che ci dia risposte certe e concrete, se ciò non accadesse

Read moreRINNOVAMENTO PER L’ITALIA: MANIFESTAZIONE ROMA OLTRE 1000 GUARDIE GIURATE SENZA SUSSIDIO – VIDEO

ROMA- ENNIO PIETRANGELI AD ALFIO MARCHINI ISTITUIRE FIGURA GARANTE DELLA DISABILITÀ

Carissimo Alfio Marchini,

in qualità di candidato al consiglio comunale per Rinnovamento per L’Italia con la Lista Storace, insieme al supporto di Francesco Storace, Paola Graziella Vallelunga Pres.te RPI e Francesco Mulino Segretario Nazionale RPI, siamo a chiederti;

L’istituzione della figura del Garante dei diritti per la disabilità , non è ancora prevista dalla legislazione regionale o comunale, nasce dalla volontà di porre l’attenzione a quanti vivono i problemi derivanti da stati sociali di disagio nella disabilità.

Il Garante per la disabilità, oltre a supportare persone troppe volte sofferenti già per la loro condizione e spesso bistrattate anche da istituzioni che affrontano queste tipologie di problematiche solo da un punto di vista unilaterale, generalizzato e spesso con relazioni interpersonali tra i portatori di disabilità e gli addetti all’erogazione dei servizi inadeguati poiché gli addetti risultano spesso non avvezzi per mancanza di formazione e competenza o per cultura personale alla gestione di questa tipologia di rapporti interpersonali, rapporti inappropriati circa le reali esigenze dei Cittadini, e per la loro superficialità cognitiva e legale rispetto alle concrete esigenze delle persone, diviene addirittura una barriera che ostacola il benessere dei nostri cittadini, privi di una Figura Garante e Mediatrice dei loro Diritti e delle loro esigenze di vita dignitosa.

L’ufficio del Garante, ha come obiettivo la concreta solidarietà sociale e intende erogare servizi diretti di Mediazione sociale e di tutela dei diritti civili.

Le aree di intervento su cui bisogna agire è l’ascolto del cittadino, l’abbattimento delle barriere sociali, sanitarie ed architettoniche, le discriminazioni, il lavoro e l’inclusione sociale.

Il Garante della disabilità è un Garante dei diritti civili, un Mediatore tra esigenze dei portatori di disabilità ed uffici pubblici e privati ed un filtro utile ed indispensabile per la P.A., capace di raccogliere le istanze dei

cittadini e Mediare con gli uffici cercando soluzioni bonarie, il Garante è anche quella figura politica in grado di esporre le problematiche non risolvibili in prima istanza all’attenzione direttamente del Sindaco quale primo responsabile della salute, della sicurezza pubblica e non solo moralmente di una

categoria di cittadini già sofferenti per la loro disabilità.

La presente richiesta ha lo scopo di ottenere un miglioramento sostanziale della qualità della vita della “fascia debole” dei cittadini, tesa a rimuovere procedure amministrative in tutti i settori del Pubblico e Privato convenzionato, lente o farraginose, con interventi di Mediazione ed a tutela e Garanzia dei diritti dei portatori di disabilità.

Il garante avrà il ruolo di mediatore istituzionale tra i “soggetti deboli” e l’amministrazione, vigilando sull’applicazione delle leggi e verbalizzando e relazionando direttamente alla massima istituzione politica territoriale.

Il Garante non si sostituisce all’Amministrazione ma svolge funzioni da essa assegnate, collaborando e supportando l’Amministrazione nell’affrontare e risolvere le problematiche sociali, sanitarie e della disabilità.

Dare informazione e consulenza alle persone e alle famiglie per favorire la funzione e fruizione dei servizi e per garantire iniziative di AUTO–AIUTO sollecitando interventi oltre che segnalare disfunzioni, irregolarità, scorrettezze e prassi amministrative anomale, ma anche promuovendo iniziative a carattere informativo

e culturale.

Sensibilizzare presso gli organi d’informazione, a mezzo di stampa, radio, televisione e web.

Stabilire accordi e intese con associazioni di categoria, nonché con organismi No- Profit, Fondazioni “Onlus” ed Aziende.

Questo Figura innovativa fa emergere nuove attenzioni verso valori e relazioni tenute finora in secondo piano.

Assistere un persona non significa solo fornirgli assistenza fisica e materiale per i suoi bisogni di fame, sete, ecc fine a se stessi, ma aiutarla anche ad imparare e affrontare problematiche con la presenza e la vicinanza

dell’istituzione attraverso la Figura Mediatrice quale è quella del “Garante per la disabilità”, coltivando un sempre maggiore senso di sicurezza sociale della persona e di tangibile vicinanza dell’istituzione verso il contesto della disabilità.

Per le motivazioni su relazionate si chiede con la presente che l’Ill.mo candidato Sindaco voglia conferire in caso di vittoria ormai sempre più vicina, apposita delega al nostro Coordinatore Politico Territoriale, Ennio Pietrangeli Candidato al Consiglio Comunale-Lista Storace per Alfio Marchini Sindaco

Cordiali Saluti

Rinnovamento per l’Italia

Il Candidato Ennio Pietrangeli – LISTA STORACE per MARCHINI SINDACO

Il Segretario politico nazionale

Francesco Maurizio Mulino

La Presidente

Paola Graziella Vallelunga

VALLELUNGA CONFERMA IL SOSTEGNO A STORACE E BACCHETTA LA MELONI, SALVINI ED I 5 STELLE…

Storace prosegue il suo iter di responsabilità politica, Rinnovamento per l’Italia con la Presidente Paola Graziella Vallelunga e Movimento Sociale Popolare con Antonio Iuffredo sono al suo fianco nel sostenere la Candidatura di Marchini Sindaco per Roma.

Prima della ponderata e responsabile decisione di Francesco Storace, il quadro politico romano vedeva la destra esclusa dalla competizione elettorale, senza i numeri per eleggere un Sindaco che rappresenti realmente l’area di cdx, poiché la Meloni e Salvini non rappresentano un centrodestra, entrambi sono solo una componente del cdx guidato fino ad ora dal Leader Berlusconi, e come tutte le componenti hanno attinto le loro positività dal carismatico Silvio Berlusconi.

La Meloni con la vicinanza di Librandi appare voltare le spalle con una azione di forza sia a Forza Italia che alla Destra con la quale da sempre sono stati alleati fin dalla nascita del PDL.

Salvini con Lega nord ed il suo bagaglio di ex Comunista Padano non è considerabile quale destra del Paese e tanto meno della Capitale ( che invece è egregiamente rappresentata da Storace ) Meloni e Salvini solo insieme a Forza Italia e agli altri Componenti della Destra italiana possono essere considerati componenti dell’area di Centrodestra.

La scelta di Storace è responsabile ed in linea con l’idea che Roma può essere Governata da una coalizione di centrodestra che ne rappresenti i valori nelle Istituzioni.

Le elezioni cittadine non sono uguali alle elezioni nazionali, le liste nei comuni si sono sempre fatte allargate a componenti civiche talvolta non proprio di area cdx e la Lista Marchini Sindaco non appare discostarsi molto da questo, cosa che tra l’ altro accade anche a Milano che però vede sia Meloni che Salvini uniti al resto del cdx.

Meloni e Salvini devono allinearsi anche a Roma se vogliono dimostrare ai romani che esiste ancora un CDX UNITO, che può convergere accantonando personalismi o smanie di protagonismo o altro che danneggiano il centrodestra privandolo della possibilità di arrivare al ballottaggio e vincere, e quindi per 5 anni governare Roma facendola finalmente rinascere .

Oggi quello di Marchini (anche se avremo preferito Storace) è il nome condiviso da Forza Italia che ritirando la candidatura di Bertolaso e con la Mussolini capolista e tenendo conto che Francesco Storace rinuncia alla propria candidatura Sindaco, rafforzando quella che diventata una Lista civica con una forte area di centro destra, noi di Rinnovamento per l’Italia ed il Movimento Sociale Popolare nostro alleato non ci tiriamo indietro e rispettando la priorità di assicurare un governo capace ed in primis con una larga impronta di centrodestra a Roma, diamo sostegno ad Alfio Marchini che cosi non sarà solo nella competizione elettorale contro gli “ILLUSIONISTI |”a 5 stelle, quei professionisti della politica che sventolando la bandiera dei cittadini alla riscossa, nascondono di fatto, di essere un vero e proprio partito politico, con tanto di Onorevoli al seguito e sedi politiche sul territorio nazionale, promuovendo una politica che è stata spesso salvagente in Parlamento sulla sfiducia a Renzi e peggio distante dai reali bisogni del popolo italiano, essendo solo portati i 5stelle a politiche pro immigrati e dimenticandosi degli italiani cosa che hanno dimostrato in molti comuni da loro amministrati come ad esempio a Livorno, dove il sociale è posto all’ultimo gradino della scala delle necessità popolari dal Sindaco Nogarin, stare al Governo come i 5 stelle fanno solo per gridare come un semplice cittadino a gran voce le problematiche del popolo quando invece si è al governo delle città e non risolverle, non è politica seria ma è fare dell’illusione un cavallo di battaglia a cui molti cittadini smetteranno presto di credere, questo è quanto rappresenta nel quadro politico secondo noi il Movimento 5 Stelle e questo e quanto sia RPI che MSP contrasteranno alle prossime elezioni del 5 giugno 2016, anche perché la Raggi sembra molto interessata a liberalizzare la Cannabis più che a dare un pasto caldo o una casa al popolo romano, ormai affamato e stremato dalla politica dell’amministrazione passata e dalle tasse…

Meloni e Salvini lascino le loro posizioni personalistiche, che non guardano all’unificazione di un centrodestra competitivo che possa affermarsi con forza al governo comunale capitolino, non tradiscano gli elettori favorendo M5S e PD ma si allineino come hanno fatto in questi anni, rinunciando alla candidatura e confluendo nella Lista che si sta delineando sempre di più di area centrodestra con Marchini Sindaco, Marchini potrà divenire Sindaco ed in Consiglio Comunale avrà una forte componente di governo di centrodestra che sarà assicurata dalla presenza di Forza Italia, dalla Lista Storace con Azione Nazionale, Rinnovamento per l’Italia e Movimento Sociale Popolare

e se Meloni e Salvini si allineeranno potremmo vincere anche al primo turno.

Se invece Meloni e Salvini persevereranno sulle loro posizioni danneggeranno il centrodestra dovranno fare i conti con la grande responsabilità che ricade sulle loro coscienze politiche, oggi ormai sono diventati su Roma inusuali solisti.

La costituzione del “centrodestra” di domani, non può essere fondato sul tradimento politico, da ex alleati Salvini e Meloni dicano chiaramente e pubblicamente per quale reale motivazione (non le pillole somministrate sino ad ora) perché sono fuori dalla coalizione solo su Roma?

Francesco Storace ha fatto un atto responsabile da Leader scegliendo di sostenere Marchini pur con la consapevolezza del passato politico del candidato Sindaco , e noi ci aspettiamo che Meloni e Salvini sappiano fare altrettanto.

Rinnovamento per l’Italia e Movimento Sociale Popolare dice anche il Segretario politico Nazionale Mulino portavoce dell’alleanza RPI e MSP saranno presenti alle elezioni di Roma nella Lista Storace che abbiamo scelto di sostenere con la candidatura al Consiglio comunale di Ennio Pietrangeli, nome da entrambi condiviso, Ennio è persona attenta e ben a conoscenza delle necessità di Roma e di sicuro su di lui i romani potranno contare.

Rinnovamento per l’Italia

Paola GraziellaVallelunga

MILANO – PRESIDENTE VALLELUNGA – RICHIESTA ACCESSO ATTI PRESSO REGIONE LOMBARDIA E COMUNE MILANO – POLVERI SOTTILI

Regione Lombardia Presidente Maroni
Ass Claudia Maria Terzi
Via Pec e via email Comune di Milano – Signor Sindaco Pisapia

segreteria_assterzi@regione.lombardia.it ambiente@pec.regione.lombardia.it

protocollo@postacert.comune.milano.it presidenza@pec.regione.lombardia.it

Oggetto :Richiesta di accesso agli atti certificazione dell ‘omologazione delle centraline nell’ interesse pubblico diffuso a Tutela della salute pubblica dei cittadini Lombardi / richiesta di accesso agli atti per documento approvato del Piano regione Lombardia e accesso ad eventuali Ordinanze del Sindaco di Milano

Gentile Presidente Maroni, Ass Terzi e Signor Sindaco Pisapia
Facendo riferimento alla mia PEC inviata Lun 28/12/2015 05:54 alle Vs spett.Li Autorità Politiche con la quale chiedevo informazioni dettagliate e formalizzavo contemporanea richiesta di accesso agli atti si specifica che a causa di malori che ci sono stati segnalati da alcuni cittadini nei giorni scorsi (tosse problemi cardiaci e respiratori ) si richiede alle Vs Spett.li Autorità Politiche :
Alla regione Lombardia la visione delle certificazioni delle Omologazioni delle centraline che rilevano i dati delle Polveri sottili e i relativi piani già approvati (se già approvati ) dalla regione Lombardia precedentemente al Blocco auto menzionati dal Presidente Maroni nei Tg (quando dice che è l unica Regione dotata di un piano ) a tutela della salute pubblica
Al Comune di Milano le rispettive Omologazioni delle centraline che rilevano i dati delle Polveri sottili e le eventuali Ordinanze precedenti al Blocco auto sia emanate tra Ottobre e Dicembre a tutela della salute pubblica
per scongiurare problemi di salute essendo possibile conoscere le previsioni meteo con molto anticipo.

La richiesta è supportata dalle normative vigenti già espresse nel Documento già inviato in data Lun 28/12/2015 05:54 e che per opportuna presa visione Vi re invio .
Si richiede inoltre a livello sanitario che misure cautelative sono state prese ( cosi come prevede il decreto ) in favore degli anziani, bambini e soggetti deboli con problematiche respiratorie etc.
Si attende di essere convocati come Partito rinnovamento per l Italia anche in Tavoli di discussione in favore della salute pubblica cosi come anche questo già formalizzato secondo normative in vigore nella precedente comunicazioni.
Si attende una risposta immediata a tale richiesta considerato che la tutela della salute pubblica in materia di inquinamento ha tempi piu ristretti dei 30 giorni … Qualora non venisse fornita alcuna risposta comunque entro 30 giorni si rappresenta alla Regione Lombardia che il partito potrebbe impugnare l eventuale silenzio e valutare le relative norme del Codice Civile e penale per sporgere formali denunce alle autorità essendo che già per la precedente email inviate alla Regione Lombardia non è stato fornito alcun numero di protocollo dagli uffici riceventi riguardando altre questioni nè risposte ma in particolare anche riguardo questa questione non essendo una semplice email ma una specifica richiesta in materia di salute pubblica che va tutelata e che è molto ben normata e tutelata

Ps. Restando quindi in attesa di risposta alla precedente email del 28/12/2015 05:54 che comunque verrà allegato alla presente , si inviano i più cordiali saluti
Partito Politico Rinnovamento per l ‘italia
Presidente P. G. Vallelunga

LA PRESIDENTE VALLELUNGA A CAPO DELLE 1000 GUARDIE GIURATE CHE MANIFESTERANNO A ROMA.

ROMA, il Partito Politico Rinnovamento per l’Italia a seguito di una richiesta di sostegno inviata dai Lavoratori Guardie Particolari Giurate (Gpg) di Roma (ATAC e altri) all’attenzione della Presidente Paola Graziella Vallelunga, ha indetto per il giorno 14 Dicembre 2015 alle ore 9,30 a.m fronte Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali una Manifestazione volta all’ottenimento dell’immediata concessione degli ammortizzatori sociali, per i Lavoratori dell’Istituto Metronotte Città di Roma mentre per gli altri IVP Centralpol Sevitalia Sicurezza, Security Service, Italpol e Argo, oltre agli ammortizzatori, essendo presumibilmente grave la condotta elusiva delle società, degli obblighi di legge e contrattuali a danno della collettività, qualora accertata dall’autorità, l’ immediata azione
sanzionatoria con sospensiva cautelativa della LICENZA PREFETTIZIA, per gravi inosservanze del DM 269/10, COD.CIV.,ecc. ecc. Alla Manifestazione parteciperanno le Gpg ed i cittadini che lo desiderano, poiché essa oltre che volta all’ottenimento di specifiche e sacrosante richieste dei Lavoratori, promuove i più alti valori sanciti dalla Carta Costituzionale, valori quali, Dignità, pari condizioni sociali, diritto al Lavoro e Diritto alla Vita, valori che difendiamo ed in cui crediamo fermamente.
A tale proposito il Segretario nazionale del Partito Francesco Maurizio Mulino dice: “Invito pubblicamente tutte le sigle Sindacali presenti sul territorio della Capitale a stringersi intorno ai Lavoratori in questo momento di bisogno ed a tutti i Parlamentari di qualsiasi area politica ad alzarsi dalla Poltrona e scendere in piazza al fianco dei Lavoratori. Possono tutti, a loro piacere contattarci al n. verde 800.810.102 che è immediatamente raggiungibile e gratuito da rete fissa, per esprimersi in merito.

La delegazione dei rappresentanti della Manifestazione è così composta:

Per il Partito Politico Rinnovamento per l’Italia:
Presidente e Portavoce della Delegazione Paola Graziella Vallelunga
Segretario politico nazionale del Partito Francesco Maurizio Mulino
Coordinatore Roma & Area Metropolitano del Partito Ennio Pietrangeli
Coordinatore Delegato Organizzazione Manifestazione Mario Ferrante
In rappresentanza dei Lavoratori:
Alessandro Intreccialagli
Alessandro Sentuti.
Sarà un giorno importantissimo per i Lavoratori ed una grande occasione per riaffermare i valori della nostra Costituzione dice la Presidente Vallelunga che risponde così alla domanda cosa ci aspettiamo dalla Manifestazione?
Auspichiamo che il Ministro Poletti riceva la Delegazione e che ci dia risposte certe e concrete, se ciò non accadesse dimostrerebbe di non avere a cuore i problemi dei Lavoratori lasciandoli con il forte senso di abbandono dalle Istituzioni. Inoltre attendo con ansia di vedere cosa faranno le Sigle Sindacali ed i Parlamentari se accoglieranno l’invito del Segretario Mulino o se si asterranno, staremo a vedere…. se cosi fosse sarebbe un altro forte segnale di menefreghismo nei confronti dei Lavoratori e cittadini della nostra nazione. Approfitto dell’occasione per una doverosa nota di merito nei confronti del Ministro Angelino Alfano da me attaccato in precedenza per altre questioni politiche, lo ringrazio pubblicamente, sia il Ministro che tutto lo Staff del Ministero che hanno lavorato ed accolto la nostra richiesta di istituzione del Tesserino elettronico a valenza nazionale e l’istituzione dell’Albo delle Guardie Particolari Giurate, il loro lavoro è una svolta per alcune delle problematiche del settore per cui ci siamo battuti concretamente conseguendo il risultato sperato.
A seguire la Lettera aperta/Esposto integrale che il Partito ha presentato alle autorità.

PROT.00117/DN/2015-PDR

LETTERA APERTA – ESPOSTO

EMERGENZA NAZIONALE LAVORATORI VIGILANZA PRIVATA

Preg.mo Ill.mo Presidente della Repubblica

On. Sergio MATTARELLA

Preg.mo Ill.mo Procuratore Generale della Repubblica di Roma

Dr PIGNATONE

Preg.mo Ill.mo Ministro dell’Interno

On. Angelino ALFANO

Preg.mo Ill.mo Ministro del Lavoro

On. Giuliano POLETTI

Preg.me Ill.me Istituzioni,

L’Istituto Metronotte di Roma, meramente a titolo esemplificativo, da informazioni ricevute con richiesta di aiuto da GPG Guardie Particolari Giurate di Roma, ci dicono riceveva un interdittiva antimafia il 16 ottobre 2014 e di
conseguenza il Prefetto di Roma predisponeva il ritiro della licenza intimando a tutte le committenze pubbliche di cessare ogni rapporto contrattuale con l’istituto di vigilanza,l’azienda gravemente colpita nelle entrate di liquidità
dichiarava di non poter far fronte al pagamento delle retribuzioni e cominciava a dare acconti a chi ancora era in servizio in quanto il distacco dalle commesse è avvenuto gradualmente in alcuni mesi e contestualmente, provvedeva a
richiedere l’attivazione o meglio l’allargamento a 500 unità lavorative di una vecchia cigs che aveva già in essere per 65 unità; il 09/02/2014 e il 12/02/2014 ricevevano le GPG addetti alle commesse pubbliche i telegrammi che gli
comunicavano la sospensione dal servizio e dalla retribuzione e la messa in cigs senza anticipo da parte dell’azienda,i primi pagamenti avvenivano solo dopo diversi mesi con buona pace di tante famiglie ridotte alla fame,successivamente
l’azienda veniva sottoposta a sequestro preventivo e si instaurava un amministrazione giudiziaria che chiedeva la proroga della cigs di un anno ,domanda che veniva accolta dalla Regione Lazio che trasmetteva gli atti di competenza al Ministero del Lavoro per la definitiva approvazione,ora essendo anche la proroga senza possibilità di anticipo i lavoratori si troveranno un altra volta ad affrontare mesi brutti senza percepire alcun ‘che loro e le loro famiglie.

Si vuole porgere l’accento inoltre su una questione rimasta ancor oggi poco chiara nella sua evoluzione cioè quella del cambio appalto ATAC,in quanto la Metronotte aveva regolarmente aperto le obbligatorie procedure per effettuarlo ma le aziende componenti l’ATI con la stessa hanno posto in essere varie argomentazioni per non assorbire il personale uscente (122 unità) argomentando tale rifiuto con presunte eccedenze nei loro organici che mai sono state verificate nella piena contezza dei numeri in quanto non tenevano conto delle postazioni lavorative occupate poco prima dai due istituti e che avevano nei fatti svuotato la loro eccedenza interna di personale obbligandoli quindi ad adempire all’assunzione dei lavoratori impiegati nella sicurezza della azienda dei trasporti ATAC,Guardie Giurate per altro addestrate da anni di esperienza proprio nel comparto dei trasporti e dotate di tutti i corsi di aggiornamento
professionale necessari allo svolgimento di un cosi’ delicato servizio.

Ricordiamo sempre nella Città di Roma la situazione delle GPG in cui l’Istituto di Vigilanza Centralpol Sevitalia Sicurezza Srl,( in una medesima operazione di cambio appalto, che vedeva sempre coinvolto un noto IVP Romano, componente sempre di un ATI – al secolo SECURITY SERVICE),non ha rispettato poi l’Ordinanza del Tribunale di Roma, eludendo la stessa con l’affittanza di Ramo di azienda da Centralpol a Centralpol Sevitalia Sicurezza, già AIV srl, sempre del gruppo Gelfusa, sulla quale operazione nutriamo fondati dubbi di legittimità, anche verso l’operato della stessa Prefettura, che rilasciò nuova licenza a medesimo soggetto titolare, solo con il fine ipotizzato di non reintegrare i LAVORATORI ancora oggi privi di reddito.

Pertanto venendo meno ai requisiti minimi per il rilascio della Licenza Prefettizia, per cui abbiamo già chiesto la sospensione/revoca della Licenza, chiediamo anche l’intervento dell’autorità giudiziaria, volto ad accertare anche
eventuali reati, per i quali ci riserviamo, nell’interesse diffuso e collettivo, di costituirci parte civile, nei possibili istituendi procedimenti giudiziari.

Vediamo tra l’altro aumentare il numero delle Guardie Particolari Giurate che oggi si trovano alla fame, lavoratori oggi costretti a rivolgersi alla CARITAS per mangiare, questo non solo per colpa della crisi, ma per colpa degli ISTITUTI DI VIGILANZA, che grazie a buchi normativi, forse coperture politiche, carenza di controlli e provvedimenti, in modo impavido continuano a far impresa sulle spalle dei lavoratori e alla faccia delle istituzioni che non riescono a tutelare i diritti dei cittadini sanciti dalla Costituzione di questo stato.

A fronte di quanto sopra chiediamo che le autorità si adoperino di concerto e con immediatezza affinché le GPG coinvolte possano trovare immediato sollievo, in primis attraverso ammortizzatori o contributi sociali fino a risoluzione delle pratiche ancora oggi attenzionate dai Tribunali Romani, oltre che all’attuazione delle misure

necessarie alla sospensione della Licenza per la società CENTRALPOL SEVITALIA SICUREZZA s.r.l., SECURITY SERVICE srl (qualora sia acclarata la teoria della loro illegittima azione imprenditoriale) ARGO srl (qualora anche per essa sia acclarata la teoria della loro illegittima azione imprenditoriale), ITALPOL srl (qualora anche per essa sia acclarata la teoria della loro illegittima azione imprenditoriale); da parte dell’Organismo competente.

P.Q.M.

Chiediamo, di disporre ogni più adeguata misura che riterrete opportuna e quanto ritenuto di giustizia, con subsunzione della fattispecie nel nomen iuris affidata alla saggezza della Vs Autorità Ill.ma ed Ecc.ma, con ogni vittoria di giustizia e di ragione, nei confronti di tutti gli attori ed in esclusiva tutela dei lavoratori, secondo il principio del FAVOR LAVORATORIS, come anche previsto dalle norme ad esempio citate; artt. 4,5 e 24 Lg n°223/91, artt.24 e ss Ccnl di Categoria, ex art.2112 c.c., ex art. 2932 c.c. e non in ultimo quanto riportato dalle Sentenze della, Corte di Cassazione sez. lavoro n°12613/2007, Cass. Sent. 8641/2010 e conf. Sent. 23533/2013 e Cass. Sez. 6 Lavoro ordinanza n. 5507 del 08.03.2011, le quali prevedono “in tema di trasferimento d’azienda, l’effetto estintivo del licenziamento illegittimo intimato in epoca anteriore al trasferimento medesimo, in quanto meramente precario e destinato ad essere
travolto dalla sentenza di annullamento, comporta che il rapporto di lavoro ripristinato tra le parti originarie si trasferisce, ai sensi dell’art. 2112 c.c., in capo al cessionario, dovendosi escludere che osti a tale soluzione
l’applicazione della direttiva 77/187/CE, la quale prevede – secondo l’interpretazione offerta dalla Corte di Giustizia CE – che i lavoratori licenziati in contrasto con la direttiva debbono essere considerati dipendenti alla data del trasferimento, senza pregiudizio per la facoltà degli Stati membri di applicare o di introdurre disposizioni legislative, regolamentari o amministrative più favorevoli ai lavoratori (nella specie la S.C., in applicazione del principio di cui alla massima, ha ritenuto che, a seguito dell’annullamento del licenziamento, sussisteva la legittimazione passiva anche
del cessionario per le richieste del lavoratore relative al ripristino del rapporto di lavoro, escludendo la necessità di una pronuncia pregiudiziale della Corte di Giustizia) Pertanto riteniamo anche, in ragione della intercorsa locazione del ramo d’azienda da Centralpol s.r.l. a Sevitalia Sicurezza s.r.l. ed in forza della applicazione dell’art. 2112 c.c., sia la Sevitalia Sicurezza s.r.l. ad operare la legittima reintegrazione nel posto di lavoro, in qualità di attuale società cessionaria del ramo d’azienda ceduto e tenutaria dei titoli di polizia in luogo della cedente Centralpol s.r.l., confermando per il resto la ordinanza predetta ed opposta emessa dal Tribunale di Roma, sez. Lavoro – Dott.ssa Canè in data 10/11.02.2015 e quindi , ferma la reintegrazione, ordinando d’autorità alla Centralpol s.r.l. e/o la Sevitalia Sicurezza s.r.l. quale cessionaria del ramo d’azienda di procedere con il ripristino dei rapporti illegittimamente interrotti, pena la sospensione/ revoca della Licenza Prefettizia.

Altresì, riguardo le GpG Metronotte di Città di Roma e società collegate, come anche per i lavoratori Centralpol Sevitalia Sicurezza sino a reintegra, chiediamo l’immediata concessione degli ammortizzatori sociali, mentre per gli altri IVP Security Service, Italpol e Argo, essendo presumibilmente grave la loro condotta elusiva degli obblighi di legge e contrattuali a danno della collettività, qualora accertata dall’autorità, chiediamo immediata azione
sanzionatoria con sospensiva cautelativa della LICENZA PREFETTIZIA, per gravi inosservanze del DM 269/10, COD.CIV.,ecc. ecc.

Concludiamo, chiedendo altresi, l’accertamento di condotte omissive, eventualmente riscontrate, non a garanzia istituzionale dei lavoratori del comparto, a carico di eventuali altri soggetti.

Questa Segreteria Politica, per mezzo del proprio Presidente e collaboratori, si rende disponibile sin da ora per partecipare ad un tavolo istituzionale tra tutte le parti, con la presente anche ufficialmente richiesto.

In attesa di un Vs doveroso e tempestivo riscontro, visto l’ALLARME SOCIALE, visto che le GpG solo a ROMA in emergenza occupazionale sono più di 1000 (mille) e questo è inaccettabile, si preavvisano, libere manifestazioni politiche e/o Sindacali, scioperi e cortei della categoria, anche in collaborazione con le parti sociali, su tutto il territorio nazionale. In linea con le affermazioni del Primo Ministro Matteo Renzi che più volte ha affermato che le attività del Paese non devono fermarsi ma continuare nonostante lo stato di emergenza ISIS che attraversa il Paese.

Prima Manifestazione politica per la tutela dei diritti Costituzionali del Comparto Guardie Particolari Giurate, aperta alla partecipazione di tutti i cittadini che difendono valori quali Dignità, pari condizioni sociali, Lavoro e Diritto alla Vita, verrà indetta dallo scrivente Partito Politico per LUNEDI’ 14 DICEMBRE 2015.
Roma lì, 02 Dicembre 2015

Partito Politico Rinnovamento per l’Italia

IL Coordinatore Nazionale del Partito Dipartimento Politiche per le OO.SS. e per il Lavoro
(Ennio Pietrangeli)

IL Coordinatore Nazionale del Partito Dipartimento Nazionale Sicurezza e Difesa Osservatorio Nazionale GPG
(Rossano Madia)

IL Segretario Nazionale del Partito
(Francesco Maurizio Mulino)

IL Presidente del Partito
(Paola Graziella Vallelunga)

it Italiano
X
Vai alla barra degli strumenti