CONFEDERAZIONE RPI.TLC – FIOCCANO LE ADESIONI ALLA RANGERS GRUPPO BATTISTOLLI DI TREVISO

Ed ecco che arrivano le prime adesioni alla Confederazione Sindacale R.P.I. T.L.C.  nella Filiale della Rangers Gruppo Battistolli di Treviso ad un solo giorno dalla nomina di R.S.A. del Sig. Carullo Mirko, fortemente voluto dal Segretario Nazionale Centro-Nord Sig. Pau Roberto, e confermata dal Segretario Generale  C.T. Francesco Maurizio Mulino, che ha risposto massima stima nei confronti della new-entry, inoltre continua Mulino, il Gruppo Battistolli è Leader nel settore Vigilanza e sono propenso a credere che l’attività sindacale si svolgerà con serenità e spirito di collaborazione nella ricerca di quell’equilibrio essenziale tra esigenze aziendali e Tutela dei Lavoratori, va da se che il nostro scopo è la tutela dei Lavoratori ma è anche vero che questa presenta falle se non la si svolge in primis in un contesto di sano e costruttivo dialogo con le Aziende, motivo per cui ritengo strategica la funzione del RSA che si potrebbe quasi concepire quale fondamentale portatore della buona qualità di vita nelle azienda che vogliono fare la differenza.

Lo stesso Carullo ha dichiarato:

siamo lieti di poter avere un rapporto di comune interesse a tutela dei lavoratori e nell’andamento della società con la quale auspichiamo vi sia un intento di collaborazione reciproca.

Anche il Segretario Nazionale CENTRO-NORD Sig. Pau Roberto crede che vi debba essere una sinergia tra lavoratori e azienda e ha dichiarato:

E’ importante che i lavoratori collaborino con le aziende per apportare migliorie sia in campo professionale che in quello personale, perchè un team più motivato è sicuramente più efficiente e i risultati sono sorprendenti quando vi è unione da ambe le parti, e per questo motivo auspichiamo che la Rangers Battistolli voglia avere con la nostra O.S. un rapporto che possa dar beneficio da ambe le parti.

Infatti spesso si vedono aziende che tendono in maniera poco-intelligente a porsi in maniera trasversale contro diverse O.S. che non siano quelle oramai note e questo ha portato solamente a vicende giudiziarie che non fanno bene ne ai lavoratori e ne alle stesse aziende in quanto pubblicità non proprio positiva.

Per adesso non ci resta che congratularci con il Sig. Carullo che sicuramente sarà un punto di riferimento per i colleghi che credono nella sua integrità morale e professionale e crediamo che la Società recepirà il nuovo ingresso della nostra O.S. come un punto di forza su cui poter lavorare assieme per migliorarsi sempre più.

Lascia un commento