Il Segretario nazionale F. Mulino del Partito Rinnovamento per l’Italia risponde al deputato regionale del Movimento 5 Stelle Luigi Sunseri che in un comunicato stampa pubblicato da Madonie Press il 10 settembre 2019, affermava che a Termini Imerese lo stallo non è tollerabile per il movimento 5 stelle e chiedeva ai consiglieri comunali tutti di dimettersi.

Mulino: “che la situazione di stallo a Termini Imerese sia chiara a tutti i Termitani mi appare evidente, così come mi appare evidente che Sunseri ed i rappresentanti dei 5 stelle Consiglieri comunali a Termini siano in perfetta linea con il M5S nazionale… chiedere le dimissioni di tutti i consiglieri comunali, ma non presentare le proprie dimissioni dal Consiglio comunale a mio parere ed a parere della Presidente di Rinnovamento per l’Italia, ricordiamo già candidata Sindaco a Termini Imerese G. Vallelunga,  indica che nemmeno Sunseri crede a quello che dice, ma si sa i 5 stelle ci hanno abituato ai loro “cambi di rotta” che variano ormai a seconda del vento che tira. Se Sunseri effettivamente crede che la situazione di stallo sia inaccettabile spieghi per quale credibile motivazione i suoi Consiglieri comunali compresa Maria Terranova non si sono ancora dimessi? Per il M5S forse il mantenimento delle poltrone comunali Termitane viene prima di tutto? Se così fosse, sembrerebbe seguire una logica… si, quella dei grillini al Governo che pur di restare attaccati alla poltrona non hanno disdegnato di stringersi al PD, tra l’altro oggi vediamo in maniera dichiarata la loro intenzione di trasformare l’inciucio con il PD in una vera è propria alleanza tra partiti sui territori, attraverso le prossime elezioni in Umbria. Davvero considerevole secondo il mio pensiero, l’idea di chiedere le dimissioni di tutti i Consiglieri comunali, ma non presentare le proprie attendendo che gli altri facciano quello che stando alle dichiarazioni di Sunseri avrebbero dovuto fare per primi i loro Consiglieri a Termini, Cioè DIMETTERSI.

Io personalmente, continua Mulino… penso che quando si vuole trasmettere un’idea, quando si vuole fare un comunicato stampa, non solo per ottenere il sapore della presenza sui media, ma per dire qualcosa in cui si crede e per chiedere ad altri le dimissioni, occorrerebbe quanto meno dimostrare un minimo di lealtà verso gli elettori e i concittadini. Auspico che i 5stelle di Termini abbiano maggior onestà intellettuale e caratura politica del Deputato Sunseri e presentino per primi le loro dimissioni dalla carica elettiva. Mi aspetto entro sette giorni le loro dimissioni altrimenti questo sarà l’ennesimo contratto con gli elettori violato dal M5S e l’ennesima farsa politica creata allo scopo di stare un pò sui Media. Rinnovamento per l’Italia è ben lontano da questo modo di far politica… chiediamo infine ai consiglieri comunali tutti eccetto i 5stelle (che dovrebbero dimettersi), dato le dichiarazioni di Sunseri, di considerare la possibilità di fare un consiglio comunale pubblico e spiegare ai Termitani l’attuale situazione e la necessità per le quale valga ancora la pena mantenere in vita un Consiglio comunale.

RPI Ufficio stampa