MILANO A FERRO E FUOCO E LE FORZE DELL’ORDINE SOFFRONO

I Rivoluzionari a Milano. La Solidarietà alle forze dell’ordine arriva anche dai vertici del Partito Politico “Rinnovamento per l’Italia” che si rammarica delle sofferenze a cui sono sottoposti i cittadini ed i tutori della legge, sofferenze inflitte non dai rivoluzionari, ma da una classe politica che in Parlamento non è in grado di dare risposte adeguate.

Le Forze dell’ordine Pubblico sono bloccate nell’operare, scarse anche le attrezzature ed il numero degli agenti in rapporto alle attuali necessità, subiscono l’inoperosità e la legislazione nazionale che favorisce chi danneggia e non chi Tutela.

La Presidente di Rinnovamento per l’Italia Paola Graziella Vallelunga ed il Segretario Politico Nazionale Francesco Maurizio Mulino prendono le distanze da tutti i Partiti presenti in Parlamento in particolare NCD + PD + Forza Italia + FDI + Lega Nord + M5S ed altri….,ritenendoli incapaci di condurre un’azione politica Pro-cittadini e Pro-Stato, prende le distanze auspicandone immediate dimissione dal Ministro Angelino Alfano, dal Primo Ministro Matteo Renzi e dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella reo, secondo Rinnovamento per l’Italia, di non essersi dimostrato Garante ne della Costituzione ne del Popolo. Chiediamo, continuano i Vertici del Partito le immediate Dimissioni di Alfano per incapacità dimostrata nell’assunzione delle politiche attinenti al suo ruolo istituzionale, pessima la gestione del problema immigrazione  così come si ritiene pessima la gestione degli accadimenti a Milano, frutto della politica insensata del Governo e del Parlamento che ne concede la continuità, frutto di una mala politica che vessa i cittadini fomentando così accadimenti disastrosi che rischiano di essere solo il principio di situazioni politiche interne al Paese ben più gravi.

L’accanimento ad opera dei rivoluzionari si è visto a Milano, con bombe carta e molotov, disastri che le istituzioni non hanno previsto che potevano facilmente prevedere ed evitare, invece di farsi trovare di fatto impreparati. Ci chiediamo se questa classe politica sconsiderata persevererà con la sua azione cos’altro accadrà in Italia.

Siamo distanti dalle azioni distruttive dei rivoluzionari e ci auguriamo che tali azioni non diventino sempre più gravi.

Ribadiamo infine la nostra solidarietà alle Forze dell’Ordine Pubblico a cui chiediamo anche noi continuità un sforzo nel grande impegno che tutti i giorni dimostrano di avere verso il Paese, nonostante il Governo e l’attuale Ministro perseverano nell’assenza di adeguate risposte.

Nell’occasione consigliamo il potenziamento delle risorse economiche per la Sicurezza interna nazionale,  l’uso delle Guardie Particolari Giurate e di tutto il comparto Sicurezza Privata in supporto alle Forze dell’Ordine Pubblico, l’attuazione di politiche Pro-cittadini e Pro-Stato.

Rinnovamento per l’Italia

ufficio stampa

ufficiostampa@rinnovamentoperlitalia.tv

Lascia un commento