home page

SINTESI PROGRAMMA POLITICO NAZIONALE

  1. Riforma Fiscale e riduzione debito pubblico
    La legislazione in vigore in materia di imposte e tasse è palesemente in contrasto con
    i dettami dell’art. 53 della Costituzione della Repubblica e va riportata nei margini di
    costituzionalità:
    a) Elevare la soglia di detassazione per i Redditi individuali rapportandoli alla realtà
    18.000,00.
    b) Modificare le aliquote di tassazione a scaglioni portandole molto al di sotto del
    50%.
    c) Concedere la possibilità di saldo e stralcio per i redditi che sino ad oggi sono stati
    incostituzionalmente tassati fino all’entrata in vigore della Ns riforma.( Molti cittadini
    sono chiamati impropriamente debitori in realtà è lo Stato che ha “strozzinato”
    d) Favorire moneta circolante per un importo di 2.500 euro al giorno sino ad un
    massimo mensile di 20.000 euro contante.
  2. Riforma del Lavoro
    a) Revisione della legislazione sul lavoro, ritorno ai principi costituzionali di Repubblica
    fondata sul Lavoro e sviluppo di condizioni lavorative
    b) Riportare il lavoro al centro dell’attività politica anche attraverso investimenti di
    settore
    c) Concedere forme concordate di flessibilità per i lavoratori già assunti.
    d) Concedere la possibilità di concordare con le aziende percorsi contrattuali di lavoro.
    e) Favorire la creatività dei nosttri giovani con politiche favorevoli allo sviluppo dei
    loro progetti nei diversi settori
  3. Riforma della Giustizia
    a) Inserimento della Corte del Popolo per i reati della Magistratura e della Politica.
    b) Inserimento delle Commissioni territoriali di Giustizia per i reati minori.
    c) Inserimento della Democrazia elettiva.
    d) Rielaborazione del sistema del gratuito patrocinio.
    e) Abbattimento barriere burocratiche nei servizi di Giustizia.
  4. Riforma della Sanità
    a) Unificazione sanitaria su base nazionale nelle cure e dei tempi d’attesa.
    b) Introduzione della “Card del Diritto alla Salute”.
    c) Inserimento della nuova figura del Medico per scelta diretta (che visiterà a
    domicilio) e modifiche del sistema Medico di base in Medico della Famiglia.
    d) Favorire l’aumento dei Medici pluri-specializzati e di Medici di medicina specializzati
    anche in medicina alternativa.
    e) Incentivare convenzioni pubblico/privato ( per dare più scelta nel pubblico in
    regime sanitario e non come fanno ora per obbligare ad andare a pagamento
    perché nel pubblico mancano sempre posti disponibili.. )
    f) Nuova normativa per gli Studi Medici di base.
    g) Vaccini annullamento obblighi e introduzione dell’informazione sanitaria vaccinale
    nelle scuole.
    h) Inserimento obbligo di assunzioni del personale (parametri di base) Medici
    specialisti e sanitario negli Enti convenzionati.
  5. Revisione e Verifica della legislazione riportandola ai parametri di Costituzionalità.
    a) Istituzione dell’Alta Commissione di parere preventivo obbligatorio di costituzionalità
    (post disegni di legge e decreti e circolari e prima del deposito per la discussione
    alle Camere ) e non come fanno adesso che approvano quasi tutte leggi
    incostituzionali..
    b) Avvio processi di revisione di Costituzionalità delle vigenti normative.
  6. Riforma dei Servizi
    a) Istituzione degli Uffici ASL; INPS; INAIL presso le strutture ospedaliere.
    b) Istituzione dell’ufficio nazionale telematico e degli Uffici territoriali dell’Agenzia delle
    Entrate questi ultimi assegnati presso gli Uffici Comunali.
    c) Sburocratizzazione.
  7. Riforma del sistema elettorale.
    a) Garantire la certezza del voto libero ed autentico, revisione delle Urne e dei
    protocolli dei seggi.
    b) Introduzione nuovo sistema digitale di supporto e di garanzia.
    8) Immigrazione
    a) Intercettare con le ONG di Stato in acque internazionali gli immigrati, rifocillarli e
    riportarli indietro
    b) quelli individuati come aventi diritto saranno immediatamente sottoposti a controllo
    sanitario al fine di escludere malattie trasmissibili a tutela della salute pubblica
    c) Impegnarsi nelle politiche diplomatiche per riuscire a creare gli HOTSpot in Libia e
    ridurre i flussi alla partenza.